Diritti TV: Canal+, miracolo dell’ultimo minuto?

Diritti TV: Canal+, miracolo dell’ultimo minuto?
Diritti TV: Canal+, miracolo dell’ultimo minuto?
-

Dall’assemblea generale della Lega calcio professionistica non sono emerse informazioni veramente nuove sulla trasmissione del campionato di Ligue 1 della prossima stagione. Ma la posizione di Canal+ è chiara…o quasi.

Veniamo, perdiamo e partiamo. Questo è un po’ quello che hanno vissuto venerdì i dirigenti della Ligue 1 durante l’assemblea generale della LFP, dato che all’uscita da questa riunione non hanno avuto alcuna risposta precisa da Vincent Labrune e dai suoi vice sui diritti di trasmissione del prossimo campionato. A parte questa nebulosa idea di un canale 100% Ligue 1 a 30 euro al mese che resta comunque il cavallo di battaglia della Lega, anche se le reazioni sono quasi unanimi nel dire che è una grande stupidità immaginare che 2 milioni di persone abbonati a questo prezzo. Quindi, sul tavolo, alla fine ci sono solo due opzioni serie per l’uscita dalla Ligue 1, ovvero Beinsports e Canal+, gli unici due gruppi che probabilmente capovolgeranno la situazione e faranno un’offerta sostanziosa per la L1.

Considerato a lungo il candidato numero 1 per i diritti televisivi della Ligue 1, il canale sportivo del Qatar si è allineato, anche se Il gruppo rivela questo sabato che potrebbe finalmente lanciarsi all’ultimo momento, come ha fatto per Euro 2024, con l’idea che Beinsports appaia come il salvatore del campionato francese acquistando questi famosi diritti a un prezzo inferiore trasmettendo L1. Ma il nome di Canal+ non è mai lontano quando si parla di calcio in televisione, anche se Vincent Labrune e Maxime Saada, il grande capo del C+, faticano a essere sulla stessa lunghezza d’onda. Il secondo crede che il primo stia cercando di farlo sembrare il cattivo di questa storia.

Tuttavia, il quotidiano afferma che, se la situazione tra Ligue 1 e Canal+ è tesa, non tutto è perduto al 100%. “ La LFP lascia la porta aperta a una soluzione dell’ultimo minuto, se dovesse emergere. Il piano A (la stessa antenna 100% L 1, ma realizzata da belN Sports e distribuita in esclusiva dal gruppo Canal+), che dovrebbe generare 700 milioni di ricavi annui, è dimenticato. E non è mai esistito nemmeno secondo il canale criptato. Può emergere dal nulla a un prezzo significativamente più basso? Difficile da immaginare, ma non del tutto impossibile », scrivono i nostri colleghi.

-

PREV Mondiali di rugby U20: “Gioca al massimo ogni tiro”, il consiglio di Max Barrau al nipote Maxence Biasotto prima della finale
NEXT MotoGP, Kevin Schwantz: “vedere Yamaha e Honda incollate dietro a tutti è qualcosa che non avrei mai pensato di vedere in vita mia”