Evenepoel rinuncia al campionato belga: il pacchetto di cautele

Evenepoel rinuncia al campionato belga: il pacchetto di cautele
Evenepoel rinuncia al campionato belga: il pacchetto di cautele
-

Remco Evenepoel non sarà all’inizio del campionato belga a Sint-Lievens-Houtem (arrivo a Zottegem) questa domenica a mezzogiorno. Di ritorno in patria questo fine settimana dopo un altro soggiorno in quota a Isola 2000 durante il quale ha riconosciuto alcune delle ultime tappe del Tour de France, il Brabançon soffre di un leggero raffreddore e quindi non rimetterà in gioco il suo titolo pacchetto che, una settimana prima del Grand Départ di Firenze (29 giugno), non è tuttavia nulla di troppo allarmante.

Anche se è ovviamente preferibile restare in buona salute in vista della corsa più importante del mondo, il rifiuto del corridore di Schepdael è innanzitutto una misura di prudenza. Il leader della Soudal Quick-Step resta infatti capace di allenarsi ma il medico ha ritenuto più saggio stare lontano da un pubblico troppo numeroso ma anche evitare sforzi troppo intensi all’alba della sua prima partecipazione al Tour de France. Se la partecipazione alla Nazionale è normalmente un obbligo per qualsiasi corridore con contratto professionistico, il certificato medico può ovviamente esentare un atleta disabile.

Sono deluso di non poter partecipare al campionato belga, ha commentato Evenepoel sui suoi social network. È stato un grande onore vincere questa corsa lo scorso anno e indossare la maglia tricolore. Anche se non sto molto male, non riuscirei ad essere al 100% e pensiamo che sia meglio non correre rischi in prossimità del Tour de France. Auguro buona fortuna ai miei compagni e spero che riusciremo a mantenere la maglia all’interno della squadra.

-

PREV Campionato Europeo Femminile a Squadre: Vittoria di riferimento per le Blues
NEXT Amichevoli – Vittoria di misura del Nantes contro il Caen, vincono Brest e Metz