Consiglio comunale: nel menu l’asilo nido artigianale, il centro sportivo e sanitario e prezzi del mercato Revel

Consiglio comunale: nel menu l’asilo nido artigianale, il centro sportivo e sanitario e prezzi del mercato Revel
Consiglio comunale: nel menu l’asilo nido artigianale, il centro sportivo e sanitario e prezzi del mercato Revel
-

l’essenziale
Gli eletti di Revel si sono riuniti giovedì sera, 20 giugno, per discutere lo stato di avanzamento dei progetti del comune. Tra questi, il progetto di punta del vivaio artigianale.

Il vivaio artigianale “I mestieri del legno” è un progetto di lunga data. «A memoria, ci lavoriamo da quattro anni», ha ricordato il sindaco Laurent Hourquet. Finalmente è stata raggiunta una convenzione di finanziamento con l’ANCT (Agenzia nazionale per la coesione territoriale), che lascerà “un ragionevole autofinanziamento alla città”. E dovrebbe far accadere le cose.

L’obiettivo è quello di avere spazio per un primo insediamento per gli artigiani formatisi alla scuola superiore del legno o ad Imara, con una messa in comune delle attrezzature. Invece che tutti abbandonino la zona perché i locali sono troppo costosi o inadeguati, il sindaco spera di ricreare un tessuto artigianale attraente.

“Ci vorranno dai 18 ai 24 mesi per essere pronti”, tempra. Il prossimo passo sarà pensare anche ai locali post-asilo nido. “In fin dei conti, dobbiamo avere anche una zona artigianale”, ha ricordato Alain Magnin-Lambert, eletto al Commercio. L’obiettivo è che questi artigiani si affermino in modo sostenibile dopo la loro prima installazione.

Gli eletti hanno avuto un pensiero commovente per René Daïdé, i cui funerali si sono svolti questa settimana. Questo grande ebanista di Revel “era un uomo di trasmissione, di formazione”, ha ricordato il sindaco, suggerendo che il vivaio potesse portare il suo nome.

Leggi anche:
DJ, karaoke, gruppi rock… Scoprite il programma del festival musicale di Revel

Salute sportiva a casa

Prosegue il centro sportivo e sanitario Revel, gestito da Malorie Segond. Nel 2021 ha sostenuto 50 persone. Nel 2023, a tempo pieno, ci saranno 120 persone supportate e circa 200 previste per il 2024.

“Abbiamo sette associazioni partner”, afferma Jérôme Garcia, eletto per lo sport e la salute. “Tutto questo rientra nel Contratto sanitario locale per incentivare la permanenza a casa e la prevenzione. C’è forse una componente di attrattività territoriale per la professione sanitaria”.

Leggi anche:
Revel: “sta diventando invivibile”, i commercianti esprimono crescente preoccupazione a municipio e polizia municipale

Prezzi in aumento

Dal 1° luglio i prezzi per i diritti sul mercato all’aperto aumenteranno.

“Sono stati modificati per l’ultima volta nel gennaio 2023”, ha ricordato Alain Magnin-Lambert. “L’aumento è complessivamente inferiore al 5%”. Fatta eccezione per la tariffa elettrica, “forte aumento legato al costo dell’energia”. Si passa da 2,50€ al giorno di mercato rispetto ai 2€ precedenti.

I prezzi legati al mercato rappresentano per il Comune un budget totale di circa 60.000 euro all’anno. Il sindaco ha indicato che preferisce “modificare le tariffe con moderazione e non aspettare e poi aumentare troppo bruscamente”.

-

PREV Moto2 Germania – Gara: Aldeguer non trova resistenza
NEXT Mbappé delizia una figura da OM, lancia tutto