Dams L1-L2 – Saint-Etienne – Metz (2-1) – Irvin Cardona, l’eroe si è rimesso il mantello

Dams L1-L2 – Saint-Etienne – Metz (2-1) – Irvin Cardona, l’eroe si è rimesso il mantello
Dams L1-L2 – Saint-Etienne – Metz (2-1) – Irvin Cardona, l’eroe si è rimesso il mantello
-

Questo si chiama scegliere i tuoi momenti. Autore del gol di apertura del Saint-Etienne contro Rodez venerdì scorso (2-0), nella partita che dava ai Verdi il diritto di disputare un doppio confronto per la salita contro l’FC Metz, Irvin Cardona ha ceduto giovedì, regalando la vittoria al la sua squadra contro i Garnets all’andata (2-1). Due gol che valgono almeno il doppio, in un momento cruciale della storia dell’AS Saint-Etienne.

Era già con un colpo di testa sul primo palo che il giocatore arrivato quest’inverno dall’Augsburg aveva liberato i suoi contro Rodez. Il pubblico di Geoffroy-Guichard ha potuto festeggiare un altro colpo d’elmetto sei giorni dopo, con l’aiuto, questa volta, di Alexandre Oukidja, molto poco ispirato nella sua uscita.

“È una partita molto importante da parte nostra, abbiamo fatto un’ottima partenzaapprezzato su Prime Video da colui che ha risposto al pareggio di Ismaël Traoré. Abbiamo lavorato molto sotto porta ultimamente, sono felice di essere stato premiato”. Nessuna questione di “io” qui. Perché dopo il cross di Dylan Chambost della scorsa settimana, questa volta è stata una torta di Mathieu Cafaro, doppio passante decisivo, ad ereditare l’eroe del Saint-Etienne.

È una connessione, ci lavoriamo spesso

“Credo che sia già un legame con i giocatori con cui gioco, ci lavoriamo spesso in allenamento”. ha spiegato al microfono di beIN Sports. “Ci siamo già trovati in queste situazioni parecchie volteha confermato il suo passante serale su Prime. Ci piacciono, conosco i loro movimenti al ‘Cardo’. Ho lavorato tanto per dargli un buon pallone, supera bene il portiere”.

Da lontano, è solo il prolungamento di una grande storia iniziata durante l’ultimo mercato invernale, con 10 gol in 21 partite dal suo arrivo al Forez. Un po’ più da vicino, la storia non è così lineare. Prima di sfondare negli spareggi, Cardona aveva trascorso cinque partite senza segnare in Ligue 2, impotente di fronte alla perdita di velocità che era costata ai Verdi la loro ascesa diretta nelle ultime tre giornate.

Senza contare che giovedì l’ex monegasco ha sbagliato prima prima di segnare. “Ho sorriso per questa occasione mancata perché so che da un momento all’altro può segnareha riso il suo allenatore Olivier Dall’Oglio. Avrei preferito che segnasse lì, ma lo ha fatto dopo. È capace, questo gli ho detto: “continua così”. Quando ha segnato non era al meglio. Anche questa è la sua forza, a volte cercare cose dove non te lo aspetti.”

Sarà sicuramente atteso domenica a Saint-Symphorien, per convalidare questa grande operazione all’andata. E tutta questa ritrovata fiducia, ovviamente, gli impedisce di esprimersi.

-

PREV Giochi Olimpici 2024 – Nuoto. Ci vuole credere Caeleb Dressel, qualificato per la finale dei 50 metri stile libero
NEXT Caeleb Dressel nella finale dei 50 metri stile libero alle prove americane dopo il suo fallimento nei 100 metri