Nîmes: cosa ricordare dal Consiglio Comunale del 25 maggio 2024

-

Sabato 25 maggio 2024 si è riunito in sessione ordinaria il Consiglio Comunale. Ecco cosa è necessario ricordare.

Una quarantina le deliberazioni all’ordine del giorno. Il Consiglio comunale di Nîmes si è riunito sabato mattina, 25 maggio, in sessione ordinaria. Nuovo nome del complesso sportivo Gaston-Lessut, rinnovo di una borsa di studio per gli studenti di Nîmes, ampliamento della portata del notevole patrimonio, integrazione di nuove comproprietà nel permesso di locazione, revisione intermedia della Contemporaine de Nîmes: feedback sulle principali decisioni votate dagli eletti di Nîmes.

IL COMPLESSO SPORTIVO GASTON-LESSUT VIENE RINOMINATO STADIO JEAN-PIERRE ADAMS

Orgogliosa di averlo inserito nelle file della sua squadra di calcio (1970-1973), la città di Nîmes ha voluto rinominare il complesso sportivo Gaston-Lessut, situato a Saint-Césaire, in stadio Jean-Pierre-Adams. Scomparso nel 2021, il difensore della nazionale (22 presenze) lascia un bel ricordo nel mondo del calcio, fermato a metà volo nel 1982 a seguito di un errore medico durante un’operazione benigna che lo fece precipitare in coma profondo poi in stato vegetativo fino alla sua morte. morte.

Nell’ambito di questo nuovo nome, un’inaugurazione, alla presenza di Jean-Paul Fournier, sindaco di Nîmes, si terrà mercoledì 29 maggio alle 16, davanti allo stadio, al 102 di rue Mascard.

RINNOVO BORSA DI STUDIO PER STUDENTI NIMOIS

Dal 2013, la Città di Nîmes sviluppa mezzi d’azione per sostenere finanziariamente il mondo studentesco. Tra questi, un aiuto finanziario per rispondere alle difficoltà incontrate dagli studenti di Nîmes che sono costretti a lasciare Nîmes per proseguire gli studi in settori non presenti in città.

Gli eletti di Nîmes hanno votato a favore del rinnovo di questo aiuto (che potrebbe variare da 150 a 650 euro) per i prossimi tre anni accademici. Ogni anno vengono valutate dalle 30 alle 50 domande, tenendo conto sia delle risorse degli studenti che del loro merito accademico. Importo annuo versato nell’ambito del regime: € 13.000.

ESTENSIONE DEL PERIMETRO DEL SITO DI IMPORTANTE PATRIMONIO

Per aderire alla zona cuscinetto della Maison Carrée, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, per ampliare l’area di interesse patrimoniale e per rafforzare le norme di tutela in vigore, la Città ha appena deliberato di estendere il perimetro della Heritage Site notevoli (SPR), precedentemente chiamato Settore Salvato.

Il sindaco di Nîmes Jean-Paul Fournier.

Questo voto consentirà l’elaborazione di documenti normativi come il Piano di Protezione e Sviluppo (PSMV) che consisterà nel censire ed esaminare nei prossimi quattro anni i circa 2.000 edifici del nuovo perimetro per definire un quadro e garantire la massima protezione di Nîmes ‘patrimonio costruito. Si noti che nel 2025, la città di Nîmes celebrerà il 40° anniversario della SPR, creata nel 1984 da… Jean-Paul Fournier, all’epoca vicesindaco responsabile della pianificazione urbana.

QUATTRO NUOVI IMMOBILI COMUNI INCLUSI NELLA LICENZA D’AFFITTO

Il Consiglio comunale ha approvato l’estensione del permesso di locazione alle quattro grandi comproprietà ad uso residenziale della Galleria Richard-Wagner nel quartiere Pissevin: La Garrigado, Li Bécarut, Lou Piboulo, Lou Férigoulier. Per rafforzare la sua azione di lotta contro gli alloggi scadenti e i quartieri poveri, la Città di Nîmes ha implementato questo sistema il 1° marzo 2023 sulle 12 comproprietà dell’operazione di riqualificazione riconosciuta di interesse nazionale ORCOD-IN.

Attraverso il permesso di locazione, il Comune garantisce che l’alloggio affittato non pregiudichi la sicurezza degli occupanti o la salute pubblica. I proprietari sono tenuti a presentare una richiesta di autorizzazione preventiva all’affitto al municipio: [email protected].

42.000 VISITATORI PER IL CONTEMPORANEO A NÎMES METÀ TERMINE

In occasione della votazione su un sussidio di 100.000 euro da parte di Nîmes Métropole alla Contemporaine de Nîmes sostenuta dalla Città, Sophie Roulle, vice assistente alla cultura, ha fatto il punto a metà della prima edizione della triennale della creazione contemporanea.

Sophie Roulle, Assistente alla Cultura.

Con 42.000 visitatori (31.000 nei musei per la mostra “Il Fiore e la Forza”; 6.000 per gli highlights del fine settimana di apertura, e 5.000 per le case e la programmazione associata) e qualche record di presenze nei musei (Museo della Vecchia Nîmes in particolare: record in una giornata con 1.050 visitatori sabato 6 aprile, e in un mese con 5.433 visitatori in aprile), il nuovo evento culturale sta trovando la sua collocazione. Soprattutto, offre alla città un’influenza nazionale e internazionale su un nuovo asse promettente.

-

PREV Calcio: Rémy Boissier va da Dunkerque al VA
NEXT Top 14 – Il Montpellier espelle Collazo nonostante sia rimasto