Tifosi milanisti in sciopero contro il possibile arrivo di Paulo Fonseca?

Tifosi milanisti in sciopero contro il possibile arrivo di Paulo Fonseca?
Tifosi milanisti in sciopero contro il possibile arrivo di Paulo Fonseca?
-

Questo sabato il Milan ospita la Salernitana in Serie A per l’ultima partita ufficiale della stagione. Nel primo periodo gli Ultras de la Curva Sud non incoraggeranno la propria squadra a protestare contro il possibile arrivo di Paulo Fonseca.

In scadenza di contratto con il LOSC, Paulo Fonseca potrebbe riprendersi al Milan. Questa prospettiva non piace ai tifosi del club lombardo e lo faranno sapere sabato sera (20.45), a margine dell’accoglienza della Salernitana in Serie A, per l’ultima partita della stagione.

Secondo diversi media italiani tra cui Sport Mediaset, gli Ultras de la Curva Sud rimarranno in silenzio durante il primo periodo di questo incontro. Il motivo della rabbia? Paulo Fonseca ha allenato l’AS Roma dal 2019 al 2021 e non ha lasciato un ricordo indelebile in Italia. Corteggiato anche dall’OM, ​​il tecnico portoghese è indicato come il favorito per la conquista del Milan. La Curva Sud preferirebbe Antonio Conte, lui che ha portato Juventus e Inter allo scudetto.

“Il popolo rossonero non è più disposto ad accettare progetti che non puntino ai massimi livelli”

Gli Ultras, che hanno già fatto campagna elettorale per evitare la nomina di Julen Lopetegui che nel frattempo si è ritrovato al West Ham, hanno pubblicato un comunicato per giustificarsi: “Il messaggio rivolto a tutto l’ambiente milanese deve essere chiaro: il popolo rossonero n’è più disponibile ad accettare progetti che non siano finalizzati ai massimi livelli sia in Italia che in Europa, un popolo che ha vinto come nessun altro in Italia e che si è sempre distinto per la vicinanza alla propria squadra anche nei momenti più difficili della sua lunga storia.” La Curva Sud pretende un “progetto vincente”, che “parte dalla panchina, passando per il campo fino alla dirigenza”.

Nella ripresa i tifosi creeranno l’atmosfera per festeggiare il passaggio al club di Simon Kjær e Olivier Giroud, che non saranno più presenti la prossima stagione. In arrivo nel 2019, Stefano Pioli lascerà l’incarico di allenatore del Milan, due anni dopo aver vinto lo scudetto: “Abbiamo passato anni di merda, siamo tornati ai vertici e ora nessuno vuole andarsene da lì. ” hanno scritto i sostenitori.

Secondo in Serie A in questa stagione, il Milan giocherà quindi la prossima Champions League. I sostenitori vogliono quindi un progetto ambizioso a lungo termine. “I rossoneri vogliono che la squadra riconquisti il ​​ruolo di protagonista indiscussa, ruolo che i rossoneri hanno sempre mantenuto saldamente sugli spalti di ogni stadio”, hanno concluso gli Ultras.

Articoli principali

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1