FA Cup: City o United?

FA Cup: City o United?
FA Cup: City o United?
-

L’azzurro del City e il rosso dello United coloreranno i 90.000 posti di Wembley, il tempio del calcio inglese ricoperto di un profumo sulfureo come ogni volta che i vicini nemici incrociano le spade. A prova delle possibili tensioni, ogni campo è invitato a prendere diverse autostrade per raggiungere Londra prima del calcio d’inizio dato prima del solito su consiglio della polizia.

La locandina è la stessa dell’anno scorso. Il Manchester City ha vinto 2-1 e sarà ancora una volta il grande favorito. La squadra di Pep Guardiola ha appena vinto il campionato per la quarta volta consecutiva, una serie senza precedenti nel regno del calcio, e sabato potrà aggiungere una nuova gloriosa pagina al suo spesso albo d’oro. Mai una squadra aveva ottenuto la doppietta Premier League/FA Cup per due anni consecutivi.

Ten Hag sotto pressione

Nella terra della Brexit, l’Europa è l’ultima speranza a cui si aggrappa il Manchester United dopo una stagione irregolare, deludente e talvolta caotica. Battere l’esercito di Phil Foden, Kevin De Bruyne ed Erling Haaland per la prima volta in questa stagione, dopo le sconfitte per 3-0 e 3-1 in campionato, li porterebbe direttamente alla fase a gironi di Europa League.

In caso di fallimento, però, la finale di “Coppa” potrebbe essere l’ultima partita di Erik ten Hag. “Non ho niente da dire”, ha riso giovedì l’allenatore quando gli è stato chiesto in conferenza stampa riguardo a questa possibilità. “Sono concentrato sul lavoro che devo fare, ovvero vincere la partita di sabato, e poi siamo nel progetto. Continuare ad andare avanti nel progetto”.

L’ex allenatore dell’Ajax Amsterdam, però, sa che il momento dei bilanci arriverà più tardi, e che non è detto che ciò vada a suo vantaggio. “Naturalmente, dopo ogni stagione, facciamo il punto e vediamo a che punto siamo nel progetto e cosa deve cambiare”, ha ammesso.

Il nuovo azionista di minoranza Ineos, guidato da Jim Ratcliffe, dovrà stabilire se il declino della squadra in maglia rossa sia dovuto alla dirigenza dell’olandese, oppure se sia lui a restare l’uomo giusto. Di fatto, il Manchester United ha fallito all’8° posto in campionato, la peggiore classifica nell’era della Premier League (lanciata nel 1992), con quattordici sconfitte e una differenza reti negativa.

-

PREV Grande formato. 40 anni dopo la loro epica Coupe de France, “i contadini di Castets” aprono la scatola dei ricordi
NEXT si conosce la data dell’estrazione