La FA accusa Lucas Paquetà di partite truccate!

La FA accusa Lucas Paquetà di partite truccate!
La FA accusa Lucas Paquetà di partite truccate!
-

L’informazione aveva già avuto l’effetto di una bomba l’estate scorsa. Mentre Lucas Paqueta, autore di un’ottima stagione con il West Ham, si avvicinava al trasferimento record al Manchester City, la stampa inglese ha rivelato che la Federation Association (FA) aveva aperto un’indagine contro il giocatore. La ragione ? Potenziali reati legati alle scommesse sportive, incluso un cartellino giallo molto sospetto ricevuto durante la partita tra West Ham e Aston Villa. Quel giorno, sul sito Betway, sponsor della maglia degli Hammers, è stato osservato un numero insolito di scommesse sportive. Diversi nuovi account erano stati aperti in quel momento sul sito, e i parenti dell’ex lionese avevano scommesso la somma massima su un cartellino giallo in questo incontro (e Paquetà era stato ammonito).

Il resto dopo questo annuncio

Tanto da allertare la FA che aveva quindi deciso di aprire un’indagine anche se il giocatore, a differenza ad esempio del caso di Sandro Tonali, non aveva scommesso lui stesso. Scioccato, Lucas Paquetà si era limitato a proclamare la sua innocenza in questa vicenda e lo scorso ottobre la stampa inglese aveva rivelato di aver fatto di tutto per collaborare con gli inquirenti. Il centrocampista 26enne aveva autorizzato i tribunali ad accedere al suo telefono e aveva spiegato di non essere stato a conoscenza delle scommesse dei suoi parenti. Ma questo giovedì è arrivata la sentenza. Dopo più di 9 mesi di indagini, la FA conferma e accusa Lucas Paquetà di partite truccate.

Leggere
La reazione molto seccata di Lucas Paquetà alle accuse della FA

Lucas Paquetà deve spiegarsi velocemente

“Lucas Paqueta del West Ham United è stato accusato di cattiva condotta in relazione a presunte violazioni delle regole FA E5 e F3. Il giocatore è stato accusato di quattro violazioni della regola FA E5.1 in relazione alla sua condotta durante le partite di Premier League del club contro il Leicester City il 12 novembre 2022; Aston Villa il 12 marzo 2023; Leeds United il 21 maggio 2023; e AFC Bournemouth il 12 agosto 2023. Si presume che abbia cercato direttamente di influenzare lo svolgimento, la condotta o qualsiasi altro aspetto o evento di queste partite cercando intenzionalmente di ricevere un cartellino dall’arbitro allo scopo improprio di assegnare le scommesse in modo che uno o più persone possono trarre profitto dalle scommesse”si legge in particolare nel comunicato stampa dell’ente calcistico inglese.

Il resto dopo questo annuncio

Ma non è tutto. Nel suo comunicato stampa, la FA accusa il nazionale brasiliano (appena convocato per la Copa America dopo diversi mesi di assenza a causa di questa vicenda) di non aver rispettato altre due regole. “Lucas Paquetà è stato anche accusato di due violazioni della FA Rule F3 a causa di presunte violazioni della FA Rule F2. Il giocatore ha tempo fino al 3 giugno 2024 per rispondere a queste accuse, fatta salva qualsiasi richiesta di proroga di tale termine. La FA non farà ulteriori commenti fino alla conclusione di questa questione”. La regola F2-F3 riguarda l’obbligo per i giocatori, i dirigenti o anche i club di presentarsi e fornire tutti i documenti richiesti dalla FA cosa che il giocatore non ha fatto. Il brasiliano ha quindi poco più di una settimana per rispondere alle accuse della FA. Si ricorda che, in un caso di scommesse sportive, Sandro Tonali è stato sospeso per 2 mesi dalla FA.

Pub. IL 23/05/2024 17:14
Aggiornamento 23/05/2024 18:16

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1