Champions League: come l’Italia potrebbe mandare sei club la prossima stagione

Champions League: come l’Italia potrebbe mandare sei club la prossima stagione
Champions League: come l’Italia potrebbe mandare sei club la prossima stagione
-

Un primo trofeo europeo della sua storia e l’Atalanta torna in Champions League per la quarta volta nella prossima stagione. La netta vittoria (3-0) contro l’invincibile Bayer Leverkusen regala agli uomini di Gian Piero Gasperini la qualificazione in C1, già acquisita con il posto in campionato.

Campione di serie A, anche l’Inter troverà sicuramente la Coppa con le grandi orecchie, così come il Milan, il Bologna di Thiago Motta e la Juventus. Già certa di mandare cinque club in Champions League grazie al ranking UEFA per la stagione 2023-2024, l’Italia potrebbe addirittura mandarne un sesto.

La Roma spera nella sconfitta di Bergamo

L’AS Roma, semifinalista di Europa League in questa stagione, potrebbe infatti esserci anche la prossima stagione, ma a una condizione. Perché ciò accada non è necessario che l’Atalanta finisca al quarto posto nel campionato italiano, che ha ancora due partite da giocare contro Torino e Fiorentina. Quinta in classifica con 66 punti, la “Dea” può ancora risalire di una posizione per superare Juve e Bologna, quarta e terza con 68 unità.

Se finisse quinta, Bergamo offrirebbe un posto in Champions League alla Roma, certa di arrivare sesta. Ma se il Bergamo finisse tra le prime 4, verrebbe mandato in Champions League non perché ha vinto la C3 ma grazie al suo piazzamento in Serie A. In questo caso, come previsto dal regolamento UEFA, il club con il punteggio UEFA più alto indice nei preliminari, attualmente il Benfica Lisbona, si qualificherebbe direttamente alla competizione, lasciando l’Europa League all’AS Roma.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1