I Pacers traditi dalla loro goffaggine nel finale • Basket USA

I Pacers traditi dalla loro goffaggine nel finale • Basket USA
I Pacers traditi dalla loro goffaggine nel finale • Basket USA
-

Doveva solo risalire in campo per guadagnare secondi preziosi sul cronometro. Jayson Tatum aveva mancato di poco il tiro del pareggio, i suoi Pacers erano avanti di tre punti (114-117) con circa trenta secondi da giocare.

Lì, senza alcuna pressione apparente, tranne che Jrue Holiday si stava avvicinando a lui, Tyrese Haliburton…dribblato sopra il ginocchio. Aaron Nesmith ha cercato di rimediare all’errore del suo compagno di squadra tuffandosi a terra. Invano palla persa dai Pacers, regalo ai Celtics.

Non so cosa sia successo. È frustrante perché non è una cosa che normalmente mi accade. Ma nessuno mi ha costretto, ho solo palleggiato sul piede », il leader dei Pacers non ci può credere.

Nessun time-out preso

Il suo errore non ha avuto conseguenze dirette, poiché i locali non sono riusciti a segnare vicino al cerchio al possesso palla successivo. A 10 secondi dalla fine il punteggio non era cambiato e Jayson Tatum ha dovuto commettere un fallo intenzionale sullo stesso Haliburton. Non essendo nel bonus, i Pacers hanno dovuto rimetterlo in gioco.

Solo che Rick Carlisle si incolpa per non essersi preso una pausa in quel momento. “ Questa sconfitta è totalmente per me. Avremmo dovuto prendere il timeout, spostare la palla in avanti, trovare il modo di inserire uno o due tiri liberi e concludere la partita. Ma ciò non è avvenuto e abbiamo commesso altri errori “.

Trascinato dallo slancio e sotto la pressione di Jaylen Brown, Pascal Siakam non è riuscito a ricevere la palla sulla rimessa in gioco in questione. Nuova palla persa dai Pacers. Nuovo regalo per i locali che troveranno, dalla linea di fondo, Jaylen Brown sull’angolo per il pareggio.

Nessuna colpa su Jaylen Brown

Ancora una volta, questo non era nei piani dei Pacers. Rick Carlisle lo conferma: l’idea era quella di commettere un fallo volontario per evitare questo tipo di trigger da 3 punti.

Ma (Marrone) ha preso la palla e si è trovato faccia a faccia con lui, quindi Pascal ha deciso di spostarsi, il che è stato… capisco. Probabilmente è la decisione giusta, non vuoi concedere un’azione da quattro punti. Senti, molte cose dovevano andare storte per noi e andare bene per loro. Questo è quello che è successo. Dobbiamo rendercene conto », continua il tecnico di Indianapolis.

Era solo una questione di giudizio. Ho avuto l’impressione che si muovesse, che avesse fatto la sua finta. Non volevo commettere errori in quel momento. È stato uno scatto difficile, ero davanti a lui. Forse avrei potuto contestarlo meglio, ma è stata un’azione complicata », riconosce il camerunese.

21 palloncini persi in totale

I guai dei Pacers sono continuati durante gli straordinari. A un minuto dalla fine del periodo supplementare, Tyrese Haliburton ha perso un’altra palla, questa volta sotto la pressione di Jrue Holiday. Era solo il terzo turnover della serata, ma è arrivato comunque in un momento critico.

Nel corso dell’intera partita, gli ospiti hanno perso 21 palloni, sette in più degli avversari, in una partita in cui entrambe le squadre hanno mancato il controllo. “ Sentivo che c’erano più errori da parte nostra che loro che ci spingevano a commettere errori. “, giudica il leader, dove il suo pivot Myles Turner ritiene che i Pacers abbiano dimostrato la loro” età: essendo una squadra giovane in una partita con una posta così alta abbiamo commesso degli errori, tante palle perse che non sono tipiche. »

Tyrese Haliburton, però, non vuole che il proprio allenatore si prenda la responsabilità di questi errori: “ Non è colpa sua. Come giocatori dobbiamo fare meglio. Ho perso due palloni che ci sono costati la partita. Capisco che ci protegge, che protegge anche me, ma me ne assumo più responsabilità di lui. »

Scatti Rimbalzi
Giocatori MJ minimo Scatti 3 punti L.F. Spento sicuramente Presto Pd Bp interno Ct Festa Pt
Pasquale Siakam 41 31.8 54.9 38.6 69,9 2.1 5.7 7.8 3.7 1.4 0,8 0.4 2.6 21.3
Tyrese Haliburton 69 32.2 47.7 36.4 85,5 0,5 3.4 3.9 10.9 2.3 1.2 0,7 1.1 20.1
Myles Turner 77 27.0 52.4 35.8 77.3 1.5 5.5 6.9 1.3 1.4 0,5 1.9 3.0 17.1
Benedetto Mathurin 59 26.1 44.6 37.4 82.1 1.0 2.9 4.0 2.0 1.6 0,6 0,2 2.0 14.5
Aaron Nesmith 72 27.7 49.6 41.9 78.1 0.9 2.9 3.8 1.5 0.9 0.9 0,7 3.3 12.2
Bruce Brown, Jr. 33 29.7 47,5 32.7 81.7 0,8 3.9 4.7 3.0 1.2 1.1 0,2 2.5 12.1
Amico Hield 52 25.7 44.3 38.4 84.8 0,7 2.6 3.2 2.7 1.2 0,8 0,6 2.0 12.0
Obi Toppin 82 21.1 57.3 40.3 77.0 1.0 2.9 3.9 1.6 0,8 0,6 0,5 1.7 10.3
Tj McConnell 71 18.2 55.6 40.9 79.0 0,5 2.2 2.7 5.5 1.5 1.0 0,1 1.1 10.2
Jalen Smith 61 17.2 59.2 42.4 69.2 1.8 3.7 5.5 1.0 0,7 0,3 0,6 2.0 9.9
Andrea Nembhard 68 25.0 49.8 35.7 80.4 0,5 1.5 2.1 4.1 1.5 0.9 0,1 2.1 9.2
Isaia Jackson 60 12.8 66,5 0,0 71.6 1.6 2.4 4.0 0,8 0,7 0,6 1.0 2.3 6.4
Giordano Nwora 18 10.1 45.1 30.6 81.8 0.4 1.4 1.8 1.0 0,7 0,3 0,1 1.1 5.2
Ben Sheppard 57 14.3 39.3 31.4 88,5 0,3 1.3 1.6 0.9 0,3 0,6 0,0 1.5 4.4
Doug McDermott 18 11.4 40.6 32.1 50,0 0,1 0,5 0,6 0,7 0,2 0,3 0,0 0.9 4.2
Jarace Walker 33 10.3 40.9 40.0 88,9 0.4 1.5 1.9 1.2 0,5 0,5 0,3 0.9 3.6
Oscar Tshiebwe 8 5.2 50,0 0,0 75,0 1.0 1.0 2.0 0,3 0,0 0,3 0,1 0.4 3.3
Isaia Wong 1 4.3 33.3 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 2.0
Daniele Theis 1 8.4 25.0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 1.0 2.0
Kendall Brown 15 4.2 53.3 0,0 62,5 0,2 0,1 0,3 0,3 0,1 0,0 0,0 0,6 1.4
James Johnson 9 5.2 30.0 0,0 100,0 0,1 0,3 0.4 0.9 0,6 0,6 0,1 1.0 0.9
Quenton Jackson 3 3.5 0,0 0,0 100,0 0,0 1.3 1.3 0,7 0,0 0,3 0,0 0,3 0,7

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1