Dominic Thiem eliminato al 2° turno di qualificazione per la sua ultima al Roland-Garros

Dominic Thiem eliminato al 2° turno di qualificazione per la sua ultima al Roland-Garros
Dominic Thiem eliminato al 2° turno di qualificazione per la sua ultima al Roland-Garros
-

Resterà rotondo, bloccato a quota dieci, il contatore delle partecipazioni di Dominic Thiem al sorteggio finale del Roland-Garros. Costretto a qualificarsi per la prima volta alla Porte d’Auteuil, l’austriaco (30 anni) si è fermato agli ottavi, perdendo questo mercoledì contro il finlandese Otto Virtanen (6-2, 7-5).

Ora 131esimo nel ranking ATP, l’ex numero 3 del mondo ha salutato il pubblico sul campo gremito di Suzanne-Lenglen per assistere alla sua ultima esibizione, da quando il doppio finalista del Grande Slam parigino ha annunciato il suo ritiro dallo sport per la fine della stagione .

Dopo un’entrata in corsa in cui è riuscito a sconfiggere Franco Agamenone (3-6, 6-3, 6-2), Thiem si è imbattuto in un avversario molto più coerente, la cui pesantezza di colpi e potenza lo ha tormentato all’inizio della partita. incontro. L’austriaco, rotto nel servizio, ha sofferto ed è stato spinto troppo lontano dalla linea di fondo per fare davvero la partita. Soprattutto perché Virtanen, 155esimo al mondo ma ancora duro sulla terra battuta, era in uno di quei giorni in cui la sua assunzione di rischi ha dato i suoi frutti più spesso che il contrario.

Alla fine è stata solo la pioggia a invertire quasi l’andamento della partita. Piccole gocce cadono quando Virtanen serve per condurre 4-1. Il 22enne finlandese è stato meno preciso in queste condizioni mutevoli e ha quasi dato il break a Thiem. Quest’ultimo si ritrova addirittura sul 5-5 0-30 al servizio dell’avversario e comincia allora a delinearsi la speranza di una nuova rimonta, nel momento in cui un acquazzone ben più violento porta all’interruzione dell’incontro.

Al ritorno in campo entrambi i giocatori avevano un tetto sopra la testa, una scoperta per Thiem sul Suzanne-Lenglen. In queste condizioni indoor, l’austriaco ha avuto un break point, ma non è riuscito a realizzarlo e la sua occasione è finita.

Al suo terzo match point, mentre il vincitore degli US Open 2020 aveva parato il precedente con un dritto a tutta linea che aveva fatto trattenere il fiato a tutto lo stadio, Virtanen ha sigillato l’affare e ha capovolto il campo in un luogo di festa. Tempo di una piccola cerimonia, alla presenza della direttrice del torneo Amélie Mauresmo, per ripercorrere i momenti salienti della carriera di Thiem al Roland-Garros. Una storia che parte da lontano, da quando giocò la finale del girone juniores nel 2011 (sconfitta contro Bjorn Fratangelo). 13 anni che gli hanno portato molta più felicità di quanto la superstizione suggerirebbe.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1