Stagione storica dello Stade Brestois 29 qualificato alla Champions League: il malcontento dei tifosi

Stagione storica dello Stade Brestois 29 qualificato alla Champions League: il malcontento dei tifosi
Stagione storica dello Stade Brestois 29 qualificato alla Champions League: il malcontento dei tifosi
-

Di

Yann Guénégou

pubblicato su

21 maggio 2024 alle 18:34

Vedi le mie notizie
Seguire Côté Brest

IL sostenitori dello Stade Brestois 29 sono, ovviamente, agli angeli. Ma certo ringhiare. Ruggito. In particolare tramite il social networks. Per quello ?

I tifosi (come i giocatori e l’intera società) stanno vivendo i loro sogni a occhi aperti più belli. I loro Ti-Zef si sono qualificati, dopo a stagione eccezionale, per la Champions League, classificandosi al terzo posto nel campionato di calcio francese della Ligue 1 2023-2024. Grazie alla bella vittoria per 0-3 allo stadio del Toulouse FC, ma anche al pareggio (2-2), in casa, del Lille OSC contro l’OGC Nice.

Al termine di una giornata conclusiva come quella della stagione biancorossa: entusiasta, combattiva, intensa, indecisa. Con un risultato storico per l’intero club e per l’intera città di Brest.

I giocatori hanno ricevuto una standing ovation in Place de la Liberté

Lunedì 20 maggio 2024, giorno festivo di Pentecoste, al termine della mattinata, la Città si è congratulata con i giocatori, lo staff e i dipendenti dello Stade Brestois 29 invitandoli ad una ricevimento in municipio.

I giocatori e lo staff del Brest si sono presentati al balcone del municipio, lato Place de la Liberté a Brest, dopo il ricevimento ufficiale del club da parte della Città per congratularsi con il club per la sua eccezionale stagione 2023-2024 e per il suo terzo posto nella classifica finale, sinonimo di qualificazione alla Champions League della prossima stagione. ©Julien Saliou

Giocatori e staff, tra cui ovviamente Éric Roy, l’allenatore oggi venerato da tutto il popolo biancorosso (ha addirittura un inno in suo onore* ed è stato ribattezzato Re Éric), si sono presentati alla balcone dal municipio, per ricevere una standing ovation da parte dei 600-800 sostenitori presenti in Place de la Liberté.

“La celebrazione della vergogna”

I giocatori e i membri dello staff lo erano ovazione come dovrebbe essere. Ma alcuni sostenitori non hanno apprezzato questa cerimonia che considerano non appropriato all’evento. “Di nascosto”, secondo alcuni commenti.

“La celebrazione della vergogna”, protesta Max, sul suo account X (ex Twitter) @allezbrestcom/ Che continua:

Video: attualmente su -

Si organizza un lunedì mattina senza alcuna comunicazione alle 10, ma bisogna essere assolutamente preparati, è ripugnante rubare la comunione a tutti gli abitanti di Brest che stavano ancora tornando da Tolosa.

@LaMaréeRouge è d’accordo: “Per una festa mancata, chiedete al Comune di Brest. Risultato garantito. Nessuna schermata per la partita, ricevimento alle 11 mentre i tifosi non sono ancora tornati dal Tolosa. Avevamo già organizzato una festa in salita 4 giorni dopo la partita nel 2019”.

“E immagini che mettono in ridicolo @sb29 che sembra avere solo una manciata di sostenitori”, deplora @farmers_league/

Attraverso il suo account @Benji_SB_, Benjio (In Europa

-

PREV un portiere a sorpresa nel mirino?
NEXT Il terribile messaggio di Mathias Pogba a suo fratello