OM: Una star rivela tutto del suo calvario

OM: Una star rivela tutto del suo calvario
OM: Una star rivela tutto del suo calvario
-

Calcio – OM

OM: Una star rivela tutto del suo calvario

Pubblicato il 21 maggio 2024 alle 22:00

Dopo i primi passi contrastanti all’OM e i fischi allo Stade Vélodrome, Pierre-Emerick Aubameyang ha finito per fare quello che ha fatto ovunque andasse, segnando gol. L’attaccante 34enne ha trovato la rete 30 volte in questa stagione. Per lui la svolta è stata contro l’Ajax Amsterdam in Europa League, contro il quale ha segnato una tripletta.

Autore di 30 gol in tutte le competizioni in questa stagione, Pierre-Emerick Aubameyang era a soli due punti dal record Didier Drogbacapocannoniere dellaOM nel corso di una stagione nel 21° secolo. Il 34enne attaccante ha fornito anche 11 assist, statistiche che testimoniano la sua buona stagione al Marsiglia, dopo i primi mesi più complicati. Prestazioni che gli valsero l’onore di essere eletto Phocéen d’Or, trofeo assegnato da Il Foceano e premiato dalla stampa locale, dai gruppi di tifosi e dagli utenti di Internet.

“La causa scatenante è stata contro l’Ajax Amsterdam in casa”

Pierre-Emerick Aubameyang ha parlato con i media specializzati in attualitàOM e dichiarò che per lui il grilletto era stato controAjax Amsterdam in Europa League: “ La svolta è arrivata in casa contro l’Ajax Amsterdam. Questa era la partita in cui avevo bisogno di cambiare la tendenza. Avrei preferito un inizio di stagione migliore, ma non è andata come previsto. Quel giorno segnò una svolta. Per me è davvero il momento chiave della stagione. Segnare una tripletta al Vélodrome rimane per me un ricordo fantastico. »

“Soprattutto grazie al supporto dei miei compagni”

Pierre-Emerick Aubameyang ha sempre potuto contare sul sostegno dei compagni nei momenti difficili. “ Sì, soprattutto grazie al supporto dei miei compagni di squadra di allora. Tutti mi hanno incoraggiato con piccole parole, che mi hanno dato la forza di superarmi e dare di più. Ne avevamo bisogno. Ecco perché non dimenticherò mai questa partita. Tutti erano molto contenti che avessi segnato e ricordo la gioia di tutti. Mi ha fatto molto bene », ha aggiunto l’attaccanteOM.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1