Milan Lucic avrebbe strangolato la moglie davanti ai figli

Milan Lucic avrebbe strangolato la moglie davanti ai figli
Milan Lucic avrebbe strangolato la moglie davanti ai figli
-

La moglie di Milan Lucic, Brittany, ha fornito i dettagli delle azioni intraprese dal giocatore di hockey che hanno portato al suo arresto lo scorso novembre.

Secondo i documenti legali ottenuti da “Radar Online”, la donna ha affermato che suo marito aveva tentato di strangolarla in presenza dei loro figli e dei loro amici. Ha anche affermato che Lucic era “estremamente ubriaco” e che aveva “un eccesso di rabbia”.

“Mi ha afferrato per la gola premendomi la trachea con i pollici in modo che non potessi respirare. La forza e lo slancio del suo gesto mi hanno fatto cadere a terra e sono inciampata contro una sedia”, ha detto Brittany Lucic.

Ha affermato che l’alterco è scoppiato dopo che il nome di uno dei suoi amici è apparso sul telefono del giocatore dei Boston Bruins. Lei avrebbe poi interrogato il marito a riguardo e lui le sarebbe saltato addosso per strapparle il telefono dalle mani.

Lo scorso aprile, la donna ha chiesto il divorzio citando “differenze inconciliabili”. Cinque mesi prima, la polizia si era presentata a casa Lucic. Il pattinatore è stato ammanettato e accusato di violenza domestica.

I pubblici ministeri hanno archiviato il procedimento legale contro di lui a febbraio perché Brittany Lucic ha deciso di non testimoniare.

Al momento del suo arresto, Milan Lucic era infortunato e non giocava sul ghiaccio della National League dal 21 ottobre. I Bruins hanno poi indicato che non sarebbe tornato a giocare nel 2023-24. Il veterano ha firmato un contratto di un anno del valore di 1 milione di dollari la scorsa estate. Si riavvicina così alla squadra che lo scelse al secondo turno (50° assoluto) del Draft 2006 e con la quale vinse la Stanley Cup nel 2011.

In collaborazione con i nostri partner

-

PREV L’OM vicino all’accordo con il Genoa per la cessione di Vitinha (e per una bella cifra)
NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1