Stéphane Leroux: una Memorial Cup difficile da aspettarsi a Saginaw

-

Il 104e Prenderà il via venerdì in Michigan l’edizione della Memorial Cup, emblema del primato dell’hockey junior canadese.

Sì, gareggeremo nel campionato canadese su suolo americano, per la 5e volte nella storia. Dopo le tappe a Portland nel 1983 e 1986, a Seattle nel 1992 e a Spokane nel 1998, è stato il turno di Saginaw di ospitare il prestigioso torneo.

Quattro squadre ben riposate inizieranno questa competizione di 10 giorni. La squadra ospitante sarà la Saginaw Spirit, che è stata eliminata il 5 maggio e avrà quindi 18 giorni liberi prima di iniziare il torneo venerdì sera.

Le tre squadre campione dei tre campionati del Paese hanno tutte dominato la loro serie finale (una prima nella storia) e quindi tutte hanno avuto il tempo di ricaricare le batterie, per poco più di una settimana.

Non è mai facile fare pronostici e stabilire favoriti in questo tipo di competizioni perché ci si ritrova con quattro ottime squadre ben equilibrate. Dato che dobbiamo sceglierne uno, optiamo per gli esperti London Knights che hanno superato i quattro turni dei playoff dell’OHL subendo solo due sconfitte in 18 partite.

I Knights hanno perso solo 8 partite nelle ultime 57 partite…. È spaventoso!

Ecco una panoramica delle forze presenti a Saginaw!

CAVALIERI LONDRA (Record stagionale: 50-14-4, record playoff: 16-2)

6e partecipazione (2005-2012-2013-2014-2016-2024)
Campioni 2005 e 2016

I Knights sono assidui frequentatori del grande torneo primaverile. Sotto la guida dei fratelli Dale e Mark Hunter, nessuna squadra ha partecipato più spesso al Campionato canadese junior nella sua forma attuale nell’ultimo quarto di secolo.

Quest’anno, i Knights puntano ancora una volta su una macchina impressionante con non meno di 10 giocatori appartenenti a squadre NHL, inclusa la scelta di 1D Turno dei Toronto Maple Leafs 2023, Easton Cowan. Quest’ultimo è diventato quest’anno il 6e giocatore nella storia della Ontario League ha vinto i trofei Most Valuable Player per la sua squadra sia in stagione che nei playoff.

Tra il 25 novembre e l’inizio dei playoff, Cowan ha registrato una serie di 42 partite con almeno un punto. Londra punta anche su un portiere ventenne, Michael Simpson, che l’anno scorso ha preso parte alla competizione con i Peterborough Petes.

Nella finale dell’OHL, i Knights hanno scandalosamente battuto gli Oshawa Generals in 4 partite, segnando un totale impressionante di 31 gol. Nella stagione regolare, come nei playoff, la squadra di Dale Hunter ha dominato nelle squadre speciali. Inoltre, durante la stagione, i Knights hanno mantenuto un tasso di efficienza con un vantaggio giocatore del 32,6%. Si tratta del totale più alto del Paese e della migliore performance in questa categoria negli ultimi 25 anni.

Dovrai tenere d’occhio i Cavalieri quando sono a corto di giocatori. Oltre ad eccellere nel bloccare i rivali, hanno anche segnato un totale impressionante di 29 gol in 68 partite short-handed.

Londra, che cercherà una 3e Il campionato canadese, dopo le incoronazioni del 2005 e del 2016, può contare anche su una difesa molto solida guidata da Oliver Bonk (1ehm La scelta dei Flyers del 2023) e Sam Dickinson (uno dei primi 10 potenziali candidati per il draft di questa estate).

L’allenatore Dale Hunter, che ha allenato oltre 1.400 partite in carriera nell’OHL, potrebbe diventare il 2e capo allenatore della storia con tre titoli della Memorial Cup, ma il primo a farlo con la stessa squadra. Insomma, i Knights sono ben armati per questa competizione sia in termini di talento che di esperienza.

I VOLTIGEURS DI DRUMMONDVILLE (Record stagionale: 48-14-6, record playoff: 16-3)

4e partecipazione (1988-1991-2009-2024)

I Voltigeurs arrivano a Saginaw senza complessi. Dopotutto, hanno rovesciato la migliore squadra in classifica dell’hockey junior canadese in questa stagione, il Baie-Comeau Drakkar, in 4 partite consecutive in finale, registrando due shutout.

I Voltigeurs sono la squadra con l’età media più alta tra le quattro squadre partecipanti a questo torneo. Restano però molto più giovani dei due club campioni degli ultimi due anni, il Saint John Sea Dogs e il Quebec Remparts.

Drummondville punta su tre giocatori che hanno sollevato il grande trofeo l’anno scorso con i Remparts, vale a dire Vsevolod Komarov, Mikael Huchette e Kassim Gaudet. Komarov ha dominato questa stagione nel QMJHL, vincendo il titolo di miglior difensore nella stagione regolare e anche il titolo di MVP nei playoff.

In assenza dell’unica scelta di 1D Nel turno della squadra Maveric Lamoureux, infortunato per il resto dell’anno, Komarov ha preso in mano la situazione e non dovremmo sorprenderci di vederlo giocare 32 o 33 minuti a partita a Saginaw.

Oltre a Lamoureux, i Voltigeurs contano su quattro giocatori che appartengono a squadre NHL, il totale più basso delle quattro squadre in gara quest’anno. Ethan Gauthier è uno di questi ed è quello che ha fatto più danni negli ultimi playoff, segnando 14 gol e 25 punti in 19 partite. Scelta di 2e round del Tampa Bay Lightning nel 2023 di solito eccelle quando la posta in gioco è alta. Dovremmo quindi notarlo regolarmente sulla pista di pattinaggio.

In rete, Riley Mercer è stato clamoroso nelle ultime serie dei Voltigeurs e ha messo a tacere gli scettici che spesso parlavano di un punto interrogativo in rete per la squadra del Centre-du-Québec. Il portiere di Terranova ha mantenuto un indice di efficienza di .934 e un goal contro la media di 1,89. Questi i numeri migliori tra i quattro portieri numero uno del torneo.

Dietro la panchina Sylvain Favreau non ha certo l’esperienza di Dale Hunter. Tuttavia, ha vissuto il campionato 2019 come vice allenatore di Éric Veilleux con gli Halifax Mooseheads. In qualità di squadra ospitante, i Mooseheads hanno perso in finale contro i Rouyn-Noranda Huskies. I Voltigeurs sono a 4e partecipazione al torneo. La loro migliore prestazione fu la sconfitta nella finale del 1991 in Quebec. I Voltigeurs cercheranno di ottenere un 5e Coppa commemorativa consecutiva nel QMJHL.

GUERRIERI DELLA MASCELLA D’ALCE (Record stagionale: 44-21-3, record playoff: 16-4)

1D partecipazione al torneo

Alla fine, dopo 40 anni di attesa, i Moose Jaw Warriors vinsero il loro primo campionato della Western Junior League. Ottenuta una concessione nel 1984-1985, in seguito al trasferimento dei Warriors da Winnipeg, questa cittadina del Saskatchewan, che conta 33.000 abitanti, può finalmente festeggiare nonostante una 5e posto nella classifica generale della stagione regolare.

Nei playoff, i Warriors eliminarono due squadre che erano finite davanti a loro nella classifica stagionale, i Saskatoon Blades in semifinale in 7 partite (di cui 6 ai supplementari) e i Portland Winter Hawks nella finale in 4 partite. Possiamo parlare di una squadra di Cenerentola? Non necessariamente, perché i Warriors hanno apportato molti cambiamenti durante le vacanze per diventare un’aspirante squadra, e gli scambi hanno dato i loro frutti.

Tra le maggiori acquisizioni bisogna evidenziare l’arrivo della 1ehm scelta dei Buffalo Sabres nel 2022, Matthew Savoie, membro del Team Canada Junior 2024, per il quale abbiamo rinunciato a 7 scelte al draft, di cui due al primo turno. Con altri due scambi, i Warriors hanno aggiunto anche elementi importanti, Brayden Schuurman, Wojtech Port, Kalem Parker e Rilen Kovacevic. Oltre a Savoie, i Warriors contano su altre due scelte da 1D Turno NHL: Brayden Yager (Pittsburgh) e Denton Mateychuk (Columbus). Quest’ultimo, come Vsevolod Komarov dei Voltigeurs, è stato scelto anche come miglior difensore della stagione regolare e MVP dei playoff di fine stagione.

I Warriors puntano anche sul capocannoniere del CHL nel 2023-2024, Jagger Firkus, un potenziale cliente del Seattle Kraken. Davanti alla rete, Jackson Unger è un portiere esperto, avendo firmato 35 vittorie in questa stagione nella WHL. Unger è quel tipo di portiere che può vincere le partite da solo. In 7 occasioni in questa stagione ha effettuato più di 40 parate in una partita. Dal 23 febbraio, i campioni dell’Ovest hanno registrato solo 3 sconfitte nei tempi regolamentari nelle ultime 29 partite.

Dietro la panchina, Mark O’Leary, che conduce con un 12e stagione a Moose Jaw, ma un 4e come capo allenatore, è stato in grado di guidare la sua squadra in emozionanti playoff, in particolare contro i Blades in semifinale o in 6 delle 7 partite, comprese le 7e, sono stati liquidati con gli straordinari. Inoltre, se dovessimo fare straordinari questa settimana a Saginaw, sappi che i Warriors non si troveranno in un territorio sconosciuto, con 8 partite che hanno richiesto straordinari durante i playoff. I Warriors proveranno a portare alla WHL la sua prima Memorial Cup dal 2014.

SPIRITO DI SAGINAW (Record stagionale: 50-16-2, record playoff: 10-7)

1D partecipazione al torneo – Squadra ospitante

L’organizzazione Saginaw sa dal 29 marzo 2023 che sarà il club ospitante del torneo Memorial Cup 2024. Sono quindi 14 mesi che il direttore generale dello Spirit, Dave Drinkill, prepara la sua formazione per la grande primavera. palla. Solo dallo scorso agosto, 24 scelte al draft delle successive quattro sessioni dell’Ontario sono state scambiate per trovare gli elementi che circondassero il nucleo della squadra.

Tra gli acquisti importanti si segnala quello della promettente promessa canadese Owen Beck, che parteciperà al torneo per la 2e anno di fila. Da menzionare anche l’arrivo dei difensori Braden Hache, Rodwin Dionicio e Jorian Donovan (ha partecipato al torneo con Hamilton nel 2022), membro dell’ÉCJ dal 2024.

Lo Spirit puntava già su un nucleo interessante guidato da due giovani giocatori di 2e anno: l’attaccante Michael Misa e lo spettacolare difensore Zayne Parekh. Misa, solo 16 anni, è visto come uno dei migliori prospetti per la NHL nel 2025, ha segnato 75 punti in 67 partite quest’anno. In difesa, Parekh, 17 anni, uno dei primi 10 candidati per questa estate, ha fatto ancora meglio con 96 punti come difensore, il totale più alto di un difensore dell’OHL in 13 anni.

Gli Spirit, entrati nell’OHL nel 2002-2003 in seguito al trasferimento dei North Bay Centennials, faranno la loro prima apparizione alla Memorial Cup. Anche se non si presenterà al torneo dalla porta principale come avrebbe voluto, lo Spirito non sarà una facile preda davanti ai suoi tifosi che in questa stagione hanno accumulato 102 punti, lo stesso numero dei Drummondville Voltigeurs. Lo Spirit è anche l’unica squadra che è riuscita a sconfiggere i London Knights durante gli ultimi playoff, perdendo in 6 partite in semifinale contro i futuri campioni del circuito. Saginaw ha anche 9 giocatori che appartengono a squadre NHL ed è una delle quattro squadre CHL che ha registrato 50 vittorie in questa stagione.

Sia nella stagione che nei playoff, l’allenatore Chris Lazary ha destreggiato i suoi due portieri Nolan Lalonde e Andrew Oke. Li vedremo entrambi al torneo? È possibile.

Il Saginaw Spirit cercherà di diventare la prima squadra ospitante dopo i Windsor Spitfires del 2017 a vincere il titolo canadese.

Piccolo pronostico: una finale Londra-Drummondville e poi… tutto verrà deciso in UNA partita.

-

PREV Jacqueline Simoneau e Audrey Lamothe | Il passaggio del testimone, con o senza medaglia
NEXT In che forma sono i 25 Red Devils? Doku e Trossard ancora freschi, Witsel, Debast e Openda indistruttibili