i Pacers dominano i Knicks e si qualificano per le finali della Eastern Conference

-
>>

Tyrese Haliburton (al centro) degli Indiana Pacers durante un duello con Donte DiVincenzo dei New York Knicks durante i playoff al Madison Square Garden di New York il 19 maggio 2024. BRAD PENNER / USA TODAY SPORTS VIA REUTERS CON

Gli Indiana Pacers si sono qualificati per le NBA Eastern Conference Finals battendo i Knicks per 130-109 domenica 19 maggio a New York, durante la 7e e l’ultima partita della semifinale. Affronteranno i Celtics nelle finali della conference per un posto nelle finali NBA.

Indiana è stata estremamente efficiente, con il 67,1% di tiri riusciti, semplicemente la migliore percentuale nella storia dei playoff NBA. Sei giocatori hanno segnato almeno 12 punti, con Tyrese Haliburton che ha segnato 26 e Pascal Siakam 20.

Terminando il primo tempo con un vantaggio di 15 punti (70-55), i Pacers hanno registrato il 76,3% di successi al tiro, la migliore percentuale in una metà di una partita di playoff nel ventunesimo tempo degli ultimi cinque anni.

Jalen Brunson ferita

I Pacers hanno approfittato anche degli infortuni subiti dai Knicks, che già giocavano senza Julius Randle, Mitchell Robinson e Bojan Bogdanovic.

E anche se la franchigia newyorkese ha potuto contare sui ritorni di OG Anunoby (bicipite femorale sinistro) e Josh Hart (addominale), ha perso il suo leader e miglior giocatore, Jalen Brunson, all’inizio dell’ultimo quarto (17 pt ), che si è fratturato la mano sinistra.

Donte DiVincenzo è subentrato ai Knicks, segnando 9 triple per un totale di 39 punti. Ma questo non è bastato contro i Pacers, tornati alle Conference Finals per la prima volta dal 2014. La partita è in programma martedì al TD Garden di Boston.

Leggi anche | NBA: Dallas si qualifica alla finale della Western Conference battendo Oklahoma City

Aggiungi alle tue selezioni

Il mondo con l’AFP

Riutilizza questo contenuto

-

PREV CFL: 619 giorni dopo, ecco il ricevitore Reggie White Jr.
NEXT Babacar Niasse, il portiere della Mauritania, parla della sua partita contro il “suo Paese”, il Senegal