“Sono così felice…”: un toccante omaggio per l’addio di Jürgen Klopp

“Sono così felice…”: un toccante omaggio per l’addio di Jürgen Klopp
“Sono così felice…”: un toccante omaggio per l’addio di Jürgen Klopp
-

Standing ovation, tifo e sciarpe a sua immagine e poi grande cerimonia: domenica Jürgen Klopp ha ricevuto un vibrante omaggio dai tifosi del Liverpool per la sua ultima partita sulla panchina dei Reds, vinta 2-0 contro il Wolverhampton.

Jürgen Klopp ha condiviso i suoi ultimi momenti con Anfield.

CHIAVE DI PIETRA

“Sono molto sorpreso. A dire il vero, pensavo che sarei già stato a pezzi, ma non è così”, ha detto Klopp sorridendo e trattenendo le lacrime durante la cerimonia di omaggio a fine partita.

“Sono così felice, così felice con te, con l’atmosfera, con la partita, con l’essere parte di questa famiglia e con il modo in cui abbiamo festeggiato questa giornata. Grazie mille”, ha continuato l’allenatore tedesco, 56 anni, arrivato nel 2015 alla guida del club.

Pochi istanti prima del fischio finale, quando l’Anfield si è alzato in piedi per salutare un’ultima volta il suo allenatore, Ulla Sandrock, la moglie del tecnico tedesco, è scoppiata in lacrime sugli spalti. Non lontano da lei, anche Kenny Dalglish, leggenda dei Reds, si trovava a rendere omaggio al “Normal One”.

A bordo campo l’emozione era altrettanto palpabile.

Jürgen Klopp ha trascorso lunghi momenti accanto ai membri del suo staff dove gli abbracci si sono moltiplicati. Il tedesco è stato elogiato anche da gran parte della squadra del Wolverhampton.

Al fischio finale, si è recato nel cerchio centrale per salutare i suoi giocatori prima di voltarsi, con la mano sul cuore, verso il pubblico e mandare numerosi baci.

Guardia d’onore e lacrime di commozione

Si è poi svolta una cerimonia sul prato di Anfield, dove Klopp, tutto sorridente, è stato fatto passare davanti a una guardia d’onore formata dai suoi giocatori, in particolare il nazionale inglese Trent Alexander-Arnold, in lacrime. In fondo al siepe si trovano gli otto trofei vinti dall’allenatore tedesco durante il suo periodo di successo in Inghilterra.

Già prima della partita gli omaggi erano stati numerosi, ma occorreva moderazione perché c’era una partita da giocare. Quando Klopp è entrato sul campo dell’Anfield, ha ricevuto una standing ovation da parte dei tifosi, che hanno mostrato un enorme tifo su cui si poteva leggere “Jürgen”, mentre altri brandivano sciarpe con l’effigie dell’allenatore tedesco.

Manifesti con un cuore nei colori della bandiera tedesca sono apparsi mentre l’inno del club, “Non camminerai mai da solo”, si levava dai corridoi.

Il tedesco lascia le rive del Mersey dopo un regno di nove anni durante i quali si è affermato come uno dei più grandi allenatori della storia del Liverpool ed è riuscito a stringere un forte legame con i tifosi del Liverpool, che sono stati subito sedotti dalla sua personalità di appassionato Uomo.

Nel 2020, ha aiutato i Reds a vincere il loro primo titolo in campionato inglese in 30 anni. Ha vinto anche la Champions League nel 2019, una FA Cup e due Coppe di Lega, inclusa quella di questa stagione contro il Chelsea.

Il Liverpool ha concluso il campionato inglese al terzo posto con 82 punti, dietro al Manchester City, incoronato campione con 91 punti, e all’Arsenal (89 punti).

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1