La Svizzera perde contro il Canada

La Svizzera perde contro il Canada
La Svizzera perde contro il Canada
-

La Svizzera ha perso la sua prima partita ai Mondiali di Praga. Gli uomini di Patrick Fischer hanno perso 3-2 contro il Canada.

Non ci saranno quindi sei su sei per la selezione nazionale durante questa fase preliminare. Dopo quattro successi consecutivi (2017, 2018, 2022 e 2023), gli svizzeri si sono dovuti inchinare davanti alla nazione campione del mondo. Ma non aveva molta importanza.

La partita, infatti, cambia al 27′, quando Kevin Fiala commette un fallo in zona neutra che gli vale 5 minuti di punizione oltre al rientro anticipato negli spogliatoi. Terribilmente efficienti con un uomo in più sul ghiaccio, i canadesi hanno cambiato il punteggio dal 2-1 per la Svizzera al 3-2 a loro favore grazie a Dylan Cozens e Nick Paul.

Esasperante, perché gli Elvezi si erano ripresi bene nella zona centrale del terzo, riuscendo addirittura a passare in vantaggio al 26′ su un tiro di Loeffel dopo una bella azione di Thürkauf. E al 30esimo Sven Andrighetto sbaglia un rigore mentre il punteggio è ancora sul 2-2.

Squalifica per la Fiala?

Oltre a sconvolgere le linee di Patrick Fischer, questo scherzo del destino ha tarpato le ali ai giocatori della croce bianca. Resta ora da vedere se il Saint-Gallois, autore di quattro gol in altrettante partite, riceverà un’ulteriore sanzione sotto forma di squalifica per una giornata, come il difensore canadese Bowen Byram.

Perché sì, è stato Fiala a pareggiare sull’1-1 al 12′. La Svizzera ha rialzato la testa dopo un inizio caotico e ha giocato a hockey ispirato. Nel gioco di potere, l’attaccante dei Los Angeles Kings è stato in grado di completare un gioco superbo iniziato da Nico Hischier e continuato da Roman Josi. A rischio di ripetermi, il difensore bernese apporta un evidente vantaggio a questa selezione. Al 5° sfiora il pareggio e al 15° addirittura sostituisce il suo portiere Genoni inseguendo un disco sulla linea che vale il 2-1 per il Canada.

La Svizzera avrà ora un giorno libero prima della partita finale del turno preliminare contro la Finlandia, martedì sera (20:20). Per il momento i nordici non sono qualificati per i quarti di finale, ma hanno ancora due partite da giocare, di cui quella contro la Danimarca lunedì pomeriggio.

/ATS

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1