Il Quebec ha la passione per il pickleball

-

“È come una droga. Siamo drogati di pickleball! » L’entusiasmo di Daniel Boivin è contagioso. L’elegante settantenne è un vero appassionato di pickleball, che pratica da cinque anni con sua moglie Diane.

Fa bene al corpo… e anche alla coppiaaggiunge, con un sorriso birichino sulle labbra.

I coniugi suonano più volte alla settimana al club Roussillon, a Montérégie. Partecipano allo sviluppo del pickleball, che negli ultimi anni ha registrato un notevole aumento di popolarità.

Similmente al tennis, questo sport si gioca su un campo più piccolo – spesso il doppio – con una pallina di plastica forata e una racchetta più corta di quella utilizzata nel tennis.

Nel febbraio 2022, la Fédération québécoise de pickleball contava 2.500 membri; nel dicembre dello stesso anno il loro numero raggiunse gli 8.500. E il direttore generale della Federazione, Stéphane Brière, stima che concluderà l’anno 2024 con 15.000 iscritti.

>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Daniel Boivin e sua moglie hanno scoperto il pickleball cinque anni fa, durante un viaggio in Messico.

Foto: Radio-Canada / Violette Cantin

buzz”, ci diciamo che stiamo per raggiungere un tetto, dice. Ma io parlo con i comuni e ancora non vedo arrivare il tetto.”,”text”:”Quello che sta succedendo accade con Pickleball, è inaudito Di solito, quando abbiamo dei progressi, un “ronzio”, ci diciamo che stiamo per raggiungere un tetto, dice Ma io parlo con i comuni, e il tetto ancora non lo vedo sta arrivando.”}}”>Quello che sta succedendo con il pickleball è inaudito. Di solito, quando abbiamo una progressione, un “ronzio“, ci diciamo che stiamo per raggiungere un tetto, dice. Ma io parlo con i comuni, e il tetto, ancora non lo vedo arrivare.

La città di Montreal non è immune dalla febbre del pickleball: il numero di campi all’aperto è aumentato da 85 di due anni fa a 122 quest’anno, secondo una rilevazione realizzata da Radio-Canada. E alcuni distretti hanno progetti fondiari in fase di sviluppo.

Uno sport intergenerazionale

Questa crescita fulminea si spiega, tra l’altro, con il lato unificante dello sport, secondo Stéphane Brière.

È facile da imparare! Uno che ha davvero poche competenze, che non ha mai fatto veramente sport, nel giro di 20 minuti riesce a discutere, riesce a divertirsi.

Una citazione da Stéphane Brière, direttore generale della Federazione Pickleball del Quebec
>>>>

Apri in modalità a schermo intero

Stéphane Brière ha preso le redini della Federazione Pickleball del Quebec nel 2022.

Foto: Radio-Canada / Violette Cantin

Lo sport è molto popolare tra le persone anziane, come hanno dimostrato i partecipanti durante la nostra visita al club Roussillon, ma l’etichetta di sport per pensionatiche è rimasto a lungo attaccato alla pelle del pickleball, tende a cambiare.

Il % della mia clientela ha meno di 50 annianni. I giovani iniziano a giocare a 12 o 13 annianni. Giocano con i genitori, ma anche con il nonno e la nonna”,”testo”:”Circa il 50% dei miei clienti ha meno di 50 anni. I giovani iniziano a giocare all’età di 12 o 13 anni. Giocano con i genitori, ma anche con il nonno e la nonna”}}”>Circa il 50% della mia clientela ha meno di 50 anni. I giovani iniziano a giocare all’età di 12 o 13 anni. Giocano con i genitori, ma anche con il nonno e la nonnaesulta il signor Brière.

Professionalizzazione dello sport

Il pickleball non è però solo una questione di svago: negli Stati Uniti esistono leghe professionistiche.

Catherine Parenteau, quebecchese di 29 anni, è una delle migliori giocatrici del mondo e ha vinto numerosi tornei internazionali. L’ex tennista Eugenie Bouchard si è unita alle fila del Carvana Pro Tour lo scorso anno.

Non è l’unica appassionata di tennis ad aver fatto il salto al pickleball: è il caso anche di Sébastien Lareau, campione olimpico di tennis di doppio a Sydney nel 2000.

Il tennis è molto fisico, non è sempre facile trovare partner. Nella mia vecchia vita, ero in un centro sportivo dove c’erano tennis e pickleball, e ho scoperto il pickleball. È uno sport molto più semplice, più socialelui spiega.

Con la sua socia in affari Mélanie Brunelle, ha co-fondato Zac Pickleball, un complesso di 11 campi indoor che aprirà il prossimo autunno a Greenfield Park.

>>Mélanie Brunelle e Sébastien Lareau in intervista.>>

Apri in modalità a schermo intero

I due investitori stanno sviluppando quello che diventerà il più grande complesso di pickleball al coperto del Quebec.

Foto: Radio-Canada / Violette Cantin

Abbiamo assistito alla crescita del tennis negli anni ’80, quando sorsero molti nuovi club in tutto il Quebec e in Canada. Nel pickleball, può sicuramente succedere.

Una citazione da Sébastien Lareau

Anche se il complesso non sarà pronto ad accogliere i giocatori prima di qualche mese, sta già attirando l’interesse dei tifosi della regione, tanta è la richiesta di terreno.

>>L'interno di un edificio vuoto.>>

Apri in modalità a schermo intero

Il complesso Zac Pickleball aprirà questo autunno.

Foto: Radio-Canada / Violette Cantin

% di terreno riservato per la stagione autunnale.”,”text”:”C’è già tanto entusiasmo. Sta andando più veloce di quello che possiamo offrire al momento, spiega Mélanie Brunelle. Abbiamo già il 10% del terreno riservato per la stagione autunnale.”}}”>C’è già tanto entusiasmo. Sta andando più veloce di quello che possiamo offrire al momento, spiega Mélanie Brunelle. Abbiamo già il 10% del terreno riservato per la stagione autunnale.

Un entusiasmo percepibile un po’ ovunque nel Nord America per i milioni di appassionati di questo sport di racchetta.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1