Spiegata l’assenza dell’ingegnere Verstappen nelle FP1

Spiegata l’assenza dell’ingegnere Verstappen nelle FP1
Spiegata l’assenza dell’ingegnere Verstappen nelle FP1
-

I più attenti o informati forse se ne saranno accorti: durante il primo turno di prove libere del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, Max Verstappen non ha lavorato con il suo consueto ingegnere di pista. Gianpiero Lambiase era ancora presente, al muretto dei box della Red Bull, ma ha lasciato il posto per tutta la durata di questa sessione a Tom Hart, solitamente ingegnere prestazionale del tre volte Campione del Mondo.

La scuderia di Milton Keynes ha chiarito Motorsport.com che si trattava di una situazione eccezionale, solo per queste FP1, prima che Gianpiero Lambiase riprendesse le sue funzioni per il resto del weekend. Lo scopo della manovra era consentire a Tom Hart di acquisire esperienza come ingegnere di pista. È quanto aveva già fatto nel corso della seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi, alla fine dello scorso anno. Questa rotazione dovrebbe consentire anche una migliore intesa in futuro tra i due ingegneri e il loro pilota.

Se l’assenza di Gianpiero Lambiase è stata forse un po’ più evidente del previsto, è anche perché la prima sessione del weekend italiano non è andata così liscia come sperava per Max Verstappen, più volte in delicatezza con la sua vettura. L’olandese si è trovato regolarmente in difficoltà nel secondo settore, non riuscendo a battere il tempo di riferimento di Charles Leclerc, al punto da compiere una deviazione fuori pista durante il suo secondo tentativo.

Alla radio, descrivendo il comportamento della sua RB20, ha menzionato “un disastro” lamentarsi di non avere “nessuna presa” mentre indossava gomme morbide. “Non posso frenare più tardi perché la macchina vuole affondare, e poi all’ingresso del vertice non ho più l’asse anteriore”spiegò al suo ingegnere, che poi interrogò per cercare di capire.

In una sessione disordinata che ricorda le prove libere già vissute a Miami due settimane fa, Max Verstappen ha finalmente conquistato il quinto posto, a 250 millesimi da Charles Leclerc, e davanti a sette millesimi dal compagno di squadra Sergio Pérez. Da segnalare inoltre che il pilota messicano è stato multato di 1.000 euro per eccesso di velocità nella pit lane.

Foto – Venerdì a Imola

Con Alex Kalinauckas

-

PREV Stadio Olimpico | Un candidato interno per presiedere il megaprogetto
NEXT Le allarmanti rivelazioni di Jim Ratcliffe sullo stato del Manchester United