Olimpiadi Parigi 2024: Johannès, Williams… intorno alle stelle, un primo elenco atteso per le Bleues du basket

Olimpiadi Parigi 2024: Johannès, Williams… intorno alle stelle, un primo elenco atteso per le Bleues du basket
Olimpiadi Parigi 2024: Johannès, Williams… intorno alle stelle, un primo elenco atteso per le Bleues du basket
-

Come Vincent Collet, anche Jean-Aimé Toupane, allenatore dei Les Bleues, svela la sua lista preolimpica questo giovedì 16 maggio. Come il suo omologo, dovrebbe comunicare una scelta di una ventina di giocatori prima di chiudere la porta a 12 elementi definitivi all’inizio di luglio.

Dopo l’annuncio, il gruppo si riunirà il 6 giugno all’Insep per una serie di esami medici prima di recarsi ad Anglet per un corso di preparazione di dieci giorni e una prima partita di preparazione in Vandea il 29 giugno.

Primo duro colpo per il vantaggio, palo delicato

Il primo duro colpo è già arrivato. Per “motivi personali”, uno dei leader, Alix Duchet (Bourges), rinuncia alla selezione olimpica. Un po’ come con i ragazzi, questo pacchetto inaspettato indebolisce ulteriormente una posizione che era in difficoltà dal ritiro di Céline Dumerc, oggi dirigente della casa azzurra. Ciò è tanto più dannoso in quanto il titolare della carica, Marine Fauthoux, rimane ancora oggi incerto.

Vittima di una grossa ernia del disco, la figlia di Freddy Fauthoux, ex nazionale, è fuori da fine febbraio. Sta correndo contro il tempo per essere al 100% prima della prima partita del torneo il 29 luglio contro il Canada. Non c’è certezza in questo momento che lo vincerà, ma sarà comunque nella lista.

Per circondarla, Toupane attingerà dal gruppo di 21 giocatori che ha messo in campo per le qualificazioni a Euro 2025 in autunno, poi da quello di dodici per il TQO in Cina quest’inverno. Miglior marcatore della storia dei Bleues (2.878 punti), doppia medaglia d’argento nel 2012 e bronzo nel 2021 ma assente in Cina per infortunio, Sandrine Gruda (Asvel) potrebbe essere convocata in questo nutrito elenco. Ma nulla è certo: Toupane potrebbe fare una scelta forte privandosi dell’ultima rappresentante della generazione dei “Braqueuses” che vinsero medaglie a Londra 12 anni fa.

La presenza di Marine Johannes e Gabby Williams, le due complici dell’Asvel assenti dall’Euro un anno fa, questa volta non soffre alcun dibattito. Non più di quella della pepita Dominique Malonga: gli azzurri ne avranno bisogno. Poi sarà il momento per il tecnico di ridurre il suo gruppo a 12 giocatori. Senza Alix Duchet, c’è da scommettere che darà fiducia al collettivo che ha brillato in Cina qualche settimana fa.

Malonga, Leite e la “nuova generazione”

Dall’altra parte del mondo, le sue figlie sono state piene di fiducia e per sostituire il leader del Bourges, potrebbe benissimo dare una chance a Carla Leite (Tarbes), appena scelta nella WNBA da Dallas. “Se fossi al posto di Toupane”, dice Fred Weis, il nostro consulente per il basket per Parigi 2024, “non porterò Sandrine Gruda nella lista dei dodici, nonostante tutto quello che ha portato. Al suo posto voglio vedere Dominique Malonga. Voglio anche scoprire una nuova generazione. »

Dominique Malonga, qui durante il TQO. Xinhua/Icona Sport/Li Yibo

Se Jean-Aimé Toupane lo consulta, il vicecampione olimpico di Sydney ventiquattro anni fa suggerirà una lista di dodici composta da: Marine Fauthoux (Asvel), Carla Leite (Tarbes), Marième Badiane (Lattes Montpellier), Alexia Chery (Asvel), Sarah Michel-Boury (Bourges), Romane Berniès (Lattes Montpellier), Valériane Ayayi (Praga), Gabby Williams (Asvel), Marine Johannès (Asvel), Janelle Salaün (Villeneuve-d’Ascq), Iliana Rupert ( Bologna), Dominique Malonga (Tarbes).

-

PREV IN FOTO – Giochi Olimpici di Parigi 2024: segui il percorso della fiaccola olimpica negli Alti Pirenei
NEXT Prove olimpiche di nuoto: McIntosh continua a dominare, record canadesi per Liendo e Knox – Team Canada