Serie NHL: Rick Tocchet deplora il gioco lento di alcuni dei suoi giocatori

Serie NHL: Rick Tocchet deplora il gioco lento di alcuni dei suoi giocatori
Serie NHL: Rick Tocchet deplora il gioco lento di alcuni dei suoi giocatori
-

L’allenatore dei Vancouver Canucks Rick Tocchet si è scagliato contro alcuni dei suoi giocatori dopo che gli Edmonton Oilers hanno vinto 3-2 martedì sera pareggiando 2-2 la serie di semifinali della Western Conference tra le due squadre.

I Canucks erano in svantaggio per 2-0 dopo 40 minuti di gioco e sono riusciti a pareggiare il punteggio alla fine del 3° periodo prima che il difensore Evan Bouchard guidasse gli Oilers alla vittoria con un gol a soli 39 secondi dalla fine della partita.

” Sono deluso. Ci sono stati troppi giochi deboli su questo [troisième] gol, quattro o cinque partite. Bisognerà esaminarlo, ha detto Tocchet dopo l’incontro. Penso che ci siano stati quattro o cinque ragazzi che hanno commesso degli errori su quel goal. Non puoi farlo.

“Siamo stati un gruppo resiliente tutto l’anno, ma abbiamo bisogno di più di cinque o sei ragazzi per andare avanti. Sono i playoff della Stanley Cup. Ci sono ragazzi che forse non sapevano che eravamo ai playoff, ma non posso giocare con dodici ragazzi.

“Ne parleremo [des changements potentiels] Domani. Abbiamo ragazzi che potrebbero unirsi alla formazione. »

Tocchet non ha identificato quei “cinque o sei” ragazzi, ma non sarebbe sorprendente se Elias Petterson fosse nella lista. Il 25enne centro ha segnato un gol in quattro partite contro gli Oilers e ha solo quattro punti in dieci partite dall’inizio dei playoff.

Lo svedese ha segnato 34 gol e raccolto 55 assist in 82 partite durante la stagione regolare.

I Canucks dovranno anche superare le proprie emozioni dopo aver pareggiato la partita con 1:41 rimasto e aver visto gli Oilers passare di nuovo in vantaggio solo 62 secondi dopo.

“Pareggiare il punteggio in quel modo e perdere in quel modo è deludente”, ha ammesso il capitano dei Canucks Quinn Hughes. Ma queste cose succedono e bisogna voltare pagina.

“C’è molta fiducia nello spogliatoio e ovviamente non abbiamo intenzione di mollare. Non vogliamo certo ritrovarci in un buco. Come ho detto dopo la prima partita, una vittoria per 4-1 o 2-0 non conta. Devi arrivare alla fine. »

-

PREV Verstappen vince la gara sprint – rts.ch
NEXT con Brahim Diaz in gran forma, il Real Madrid corregge Cadice e può convalidare il titolo di campione di Spagna