Il risveglio offensivo di Seguin ha aiutato le Stelle ad avvicinarsi alla finale Ovest

Il risveglio offensivo di Seguin ha aiutato le Stelle ad avvicinarsi alla finale Ovest
Il risveglio offensivo di Seguin ha aiutato le Stelle ad avvicinarsi alla finale Ovest
-

DENVER – Il nuovo taglio di capelli di Tyler Seguin sembra averlo aiutato a ritrovare il suo tocco distintivo.

“È come se avessi ritrovato il mio fascino”, ha detto l’attaccante dei Dallas Stars venerdì, il giorno dopo la vittoria per 5-3 della sua squadra contro i Colorado Avalanche in Gara 2 del secondo turno della Western Conference, durante la quale ha centrato l’obiettivo . “Mi sento come se stessi giocando un buon hockey. Ho avuto tantissime occasioni, ma non sono stato premiato, non ho segnato. »

Alla fine questa siccità è finita e Seguin ha segnato tre gol nelle ultime tre partite. Il suo contributo ha aiutato le Stelle a raggiungere una vittoria dall’eliminazione degli Avalanche nella loro serie al meglio delle 7, con Gara 5 all’American Airlines Center di Dallas mercoledì (20:00 ET; ESPN, SN, TVAS).

Che sia per la Coppa Longueuil che ora viene mostrata con orgoglio, o semplicemente perché il disco ha finalmente iniziato ad entrare in rete, perché è quello che succede quando ci sono le occasioni, Seguin sta facendo un ottimo lavoro.

“Mi è piaciuto il gioco di “Seggy” durante tutto l’anno. Penso che questa linea sia stata eccellente per gran parte della stagione”, ha detto sabato l’allenatore degli Stars Pete DeBoer riguardo alla terza linea di Dallas, dove Seguin gioca sull’ala destra, Mason Marchment sulla sinistra e Matt Duchene al centro.

“Come per tutte le linee, a volte arrivano momenti più difficili e lui sperimenta alti e bassi. Ma quando guardi al quadro generale e a ciò che ha realizzato durante tutta la stagione, vedi che è stato eccellente e quella linea è stata eccellente. »

Seguin ha segnato 52 punti (25 gol, 27 assist) in 68 partite della stagione regolare, ma non è riuscito a segnare al primo turno contro i Vegas Golden Knights ed è stato limitato a tre assist in sette partite.

“Nel primo turno, non so quante occasioni e tiri ho avuto, o fughe che non ho realizzato”, ha detto Seguin prima della vittoria per 5-1 delle Stelle in Gara 4 lunedì. “Sto iniziando a sfruttare queste possibilità proprio adesso. Quando il disco non entra in rete, devi continuare a provarci, e quando inizia a funzionare, cerchi di trarne il massimo. »

I suoi compagni di squadra delle Stelle erano convinti che fosse solo questione di tempo prima che riuscisse a sfondare, e avevano ragione. Seguin ha segnato due gol nella vittoria per 4-1 in gara 3 sabato.

” Questo è grande. “Questo è quello che volevamo tutti”, ha detto l’attaccante dello Stars Wyatt Johnston. Come giocatore, vogliamo soprattutto avere delle occasioni e per lui questo non è mai stato un problema. Ha generato molte occasioni da gol. È bello vedere che comincia a divertirsi.

“Sembra che per questo genere di cose ci sia sempre un ritorno indietro e quando hai delle occasioni sai che alla fine funzionerà, devi solo continuare sulla stessa strada. Sappiamo che alla fine segneremo in sequenze. »

La pazienza di Seguin è stata messa alla prova negli ultimi anni. Ha giocato con uno strappo al labbro dell’anca durante i playoff del 2020, quando le Stelle hanno raggiunto la finale della Stanley Cup ma hanno perso in sei partite contro i Tampa Bay Lightning. Ha poi subito un’artroscopia all’anca destra e una riparazione del labbro il 2 novembre 2020. Durante il recupero da questa procedura, ha subito anche un intervento chirurgico al ginocchio destro.

Ha giocato solo tre partite nel 2020-21, una stagione che è stata ridotta a 56 partite a causa della pandemia COVID-19. Durante un’intervista con LNH.com nell’ottobre 2022, Seguin ha detto di aver detto a un amico il 26 gennaio 2021: “Non so se potrò giocare di nuovo”.

“È a un punto diverso della sua carriera e penso che gli infortuni che ha avuto gli abbiano dato una prospettiva diversa”, ha detto DeBoer. Man mano che invecchiamo nella nostra carriera, ci rendiamo conto che non giocheremo per sempre e che il tempo passa.

“È uno dei giocatori del nostro spogliatoio che ha già vinto la Stanley Cup (con i Boston Bruins nel 2011), ma lo ha fatto giovanissimo (19 anni). Vuole sollevarla di nuovo. È in un ottimo stato d’animo ed è un altro giocatore molto utile alla squadra, perché ha lasciato da parte il suo ego. »

L’attaccante 32enne è diventato una sorta di fratello maggiore per alcuni dei giocatori più giovani delle Stelle, tra cui Johnston e Logan Stankoven, entrambi 21enni, e il difensore Thomas Harley, 22enne. Seguin ha definito Johnston un “cucciolo” in una recente intervista. Quando è stata posta una domanda a Seguin e Stankoven dopo Gara 3, Seguin ha dato la parola a Stankoven, dicendo “vai avanti, ragazzo”, e gli ha dato una pacca sulla spalla mentre lasciavano il podio.

“Gioca ovviamente qui a Dallas da molto tempo (11 stagioni) ed è uno dei veterani della squadra che ha giocato più partite, sia in stagione che nei playoff”, ha osservato Johnston. Per i giocatori giovani come me, potersi rivolgere a lui, sentire cosa ha da dire, ma anche vedere come si comporta e gioca, è fantastico. È un leader eccellente. »

Tutto sta andando bene per Seguin, sia nell’hockey che nella sua vita. Ha sposato la sua ragazza Kate Kirchof a luglio alle Bahamas, e dopo Gara 3 ha scherzato dicendo che la sua Longueuil Cup rappresentava “un test per mia moglie per vedere se mi ama davvero, e sembra di sì, quindi è fantastico. »

Ci sono stati molti alti e bassi, ma al momento tutto sembra funzionare per Seguin, e dice di non avere “nessun dubbio” di avere una prospettiva diversa su quasi tutto oggi.

“Gli anni passano e sembra che passino sempre più velocemente. Lo sentiamo spesso, ma finché non lo proviamo non ci crediamo davvero. Pensiamo che saremo fortunati se vinceremo così spesso.

“La cosa più importante è non avere rimpianti. Devi essere in grado di affrontare la bassa stagione dicendo a te stesso che hai fatto tutto quello che potevi e che hai dato il massimo. Può succedere di attraversare un periodo negativo, di essere vittime della sfortuna. A volte queste sono cose che sfuggono al nostro controllo, ma dobbiamo solo tenere presente che dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere in questi momenti per poterli apprezzare, perché spesso sono molto piacevoli da vivere. »

-

PREV Campionato di lotta araba. Tre medaglie d’oro per il Marocco
NEXT Nessuna novità sulla Ducati, ma tanto lavoro di aggiustamento