Il Real Madrid si offre la vittoria due settimane prima della finale di Champions League

Il Real Madrid si offre la vittoria due settimane prima della finale di Champions League
Il Real Madrid si offre la vittoria due settimane prima della finale di Champions League
-

Già sicuro del titolo della Liga e qualificato per la prossima finale di Champions League (1 giugno), il Real Madrid ha battuto l’Alavés (5-0) martedì sera in campionato. Vinicius Jr ha curato le sue statistiche, Thibaut Courtois la sua fiducia.

Ancora una volta portato dalle sue due stelle Vinicius e Jude Bellingham, in attesa del possibile arrivo del terzo, Kylian Mbappé, il Real Madrid ha festeggiato perfettamente il suo 36esimo titolo di campione di Spagna questo martedì con una facile vittoria contro l’Alavés (5-0) a Santiago -Bernabeu.

Senza pietà per la squadra basca, l’attaccante brasiliano ha segnato una doppietta (27esimo, 70esimo), mentre Bellingham ha firmato il suo 19esimo successo stagionale aprendo le marcature con un piccolo successo (10esimo) e ha servito perfettamente l’uruguaiano Federico Valverde sul 3-. 0 gol (45°+1). Entrando in campo a fine gara, la speranza turca Arda Guler, 19 anni, ha segnato il suo quarto gol in sole undici presenze con la maglia del Merengue (81esimo).

Il Real, già guardando alla finale di Champions League del 1° giugno contro il Dortmund a Wembley, ha ora 93 punti in testa alla Liga, 17 in più del suo grande rivale FC Barcelona e 18 del suo inseguitore Girona.

L’Alavés, promosso nel 2023 e con la garanzia di restare, resta bloccato nella seconda parte della classifica, all’undicesimo posto.

Cortese deciso

Questo incontro a senso unico, conteso con un undici che dovrebbe somigliare molto a quello che sarà schierato nella finale di C1, ha permesso anche al portiere belga Thibaut Courtois e al difensore brasiliano Eder Militao, di rientrare a fine stagione dopo quasi nove mese di assenza, per giocare minuti preziosi prima di quest’ultima scadenza.

Il portiere 31enne, operato a entrambe le ginocchia a causa della rottura del legamento crociato e poi del menisco, è stato decisivo con ben dieci parate, di cui due in rapida successione all’inizio della partita e una bella rilascio su sciopero di Ianis Hagi , figlio della leggenda rumena Gheorge Hagi.

Quanto basta per rafforzare ulteriormente l’enigma di Carlo Ancelotti, che assicura di non aver ancora scelto chi sarà titolare nei gol del Real Madrid a Wembley, tra Lunin, inaspettato eroe del viaggio europeo del Real, e Courtois “il miglior portiere del mondo quando è a il suo livello.

Allo stesso tempo, il Girona ha perso punti preziosi nella corsa per il secondo posto contro il vicino catalano dell’FC Barcelona perdendo 1-0 sul suo prato davanti al Villarreal (8°) grazie a un gol dell’ex lionese Bertrand Traore.

Articoli principali

-

PREV Pro D2- Béziers vince contro Brive dopo una partita emozionante
NEXT Isola-Jourdain. La fiamma olimpica, portatrice di sogni