Diversi orologi della leggenda della Formula 1 Michael Schumacher sono stati venduti all’asta per quasi 4 milioni di franchi

Diversi orologi della leggenda della Formula 1 Michael Schumacher sono stati venduti all’asta per quasi 4 milioni di franchi
Diversi orologi della leggenda della Formula 1 Michael Schumacher sono stati venduti all’asta per quasi 4 milioni di franchi
-
Leggi anche: L’orologeria classica sacra di Only Watch

Un quadrante con impresso lo stemma Ferrari

Il pezzo forte, un Vagabondage 1 di FP Journe, mostra un quadrante unico con impresso lo stemma della Ferrari e 7 “v” che simboleggiano i sette titoli mondiali di F1 di Michael Schumacher, nonché il suo casco. Era stato stimato tra 1 e 2 milioni di franchi e alla fine è arrivato a 1.497.000 franchi, ha precisato Christie’s in un comunicato stampa seguito alla vendita avvenuta in un palazzo di Ginevra.

Leggi anche: L’orologeria punta sulla diversità dopo la forte correzione del mercato secondario

La famiglia di Michael Schumacher, che ne tutela gelosamente la privacy, ha anche messo in vendita una rara collezione completa di 5 pezzi della collezione FP Journe Ruthenium, inclusa la scatola di presentazione con impresso il nome del pilota. Gli orologi sono stati offerti separatamente all’asta, ma sono stati venduti «dallo stesso acquirente, compresa la scatola, per un totale di oltre 1,7 milioni di franchi svizzeri», precisa la casa d’aste.

Patek Philippe in evidenza

Nonostante la forte carica emotiva di questa collezione, messa in vendita 30 anni dopo il primo titolo mondiale di Formula 1 di Michael Schumacher nel 1994, si tratta di un pezzo eccezionale di Patek Philippe che ha ottenuto il maggior successo martedì. Il Patek Philippe vintage, rif. Il 1518 rose sur rose del 1948 ha fruttato 2.465.000 franchi, «il prezzo più alto per un orologio da polso venduto questa primavera a Ginevra», spiega Christie’s.

Leggi anche: Guarda il calo delle vendite all’asta

Si tratta di uno dei soli 58 esemplari in oro rosa e uno dei 12 con quadrante rosa, destinati al mercato latinoamericano con calendario dei giorni e dei mesi in spagnolo. In totale, la vendita dei segnatempo messi all’asta martedì è ammontata a 22.821.050 franchi svizzeri, precisa la casa d’aste.

“Questi risultati dimostrano la passione dei collezionisti internazionali per gli orologi eccezionali”, ha commentato Rémi Guillemin, responsabile degli orologi per Europa, Medio Oriente, Africa e America presso Christie’s. “Abbiamo assistito a una forte partecipazione globale, con particolare attenzione all’America”, ha aggiunto.

-

PREV McIlroy divorzia prima del PGA Championship
NEXT GIRO 2024 | “VPP”, il viaggio del fratellino diventato grande