Boxe: Mike Tyson non esclude un altro incontro dopo quello del 20 luglio contro Jake Paul

-

La leggenda del ring Mike Tyson lunedì ha sollevato la possibilità di prendere parte ad un altro incontro dopo il suo incontro contro lo YouTuber e il pugile Jake Paul, mettendo da parte le preoccupazioni sulla sua età.

“Sembra che sarà divertente”, ha detto Ferro Mike nel corso di una conferenza stampa organizzata presso il celebre Apollo Theatre di New York. “Forse lo faremo di nuovo.” »

57 anni, Mike Tyson non combatte professionalmente da quasi 19 anni e da una sconfitta contro l’irlandese Kevin McBride.

“Non ho più il coraggio di continuare”, dichiarò allora l’americano. “Probabilmente non combatterò più. »

Secondo diversi media, l’ex campione del mondo dei pesi massimi dovrebbe ricevere diversi milioni di dollari per la sua partecipazione all’incontro che si svolgerà il 20 luglio all’AT&T Stadium di Arlington (Texas).

Il duello, in questo stadio da 80.000 posti, sarà trasmesso in diretta Netflix e accessibile a tutti gli abbonati della piattaforma, ovvero 270 milioni di famiglie, una novità assoluta per il servizio. streaming.

Molti osservatori, in particolare l’ex campione mondiale di boxe americano Deontay Wilder, hanno espresso preoccupazione nel vedere un quasi sessantenne (ne avrà 58 al momento dell’incontro) schierato in un combattimento professionistico, dicendo di temere un grave infortunio.

“Le persone che dicono così (che è troppo vecchio) vorrebbero solo essere al mio posto”, ha ribattuto il nativo di Brooklyn, che ha pubblicato video dei suoi allenamenti sui social media.

La lotta contro il 27enne Jake Paul si svolgerà in otto round da due minuti ciascuno.

“Mi sento benissimo, ma il mio corpo è una merda in questo momento”, ha detto Mike Tyson, con un sorriso sul volto.

“Faremo la storia”, ha proclamato Jake Paul durante la conferenza stampa. “Mike lo voleva, voleva un incontro da professionista. Vuole la guerra. E rispetto il fatto che abbia accettato. (…) È un eroe. »

Lo YouTuber con 20,7 milioni di abbonati ha già combattuto dieci incontri professionistici, nessuno contro un pugile riconosciuto, e ne ha vinti nove.

Ha creato la sua società di organizzazione di combattimenti, Most Valuable Promotions, che ha organizzato il duello con Mike Tyson e gestisce gli interessi di diversi pugili, tra cui la campionessa mondiale dei pesi piuma Amanda Serrano.

All’incontro del 20 luglio sarà presente anche quest’ultima, che cercherà di vendicarsi dell’irlandese Katie Taylor, che l’ha battuta nell’aprile 2022.

“Molte persone pensano che io sia uno stronzo arrogante, cosa che a volte lo sono, ma sto solo cercando di divertirmi e intrattenere”, ha supplicato Jake Paul. “Le generazioni più anziane vogliono vedere Mike mettermi KO, ma le persone (più giovani) vogliono sostenermi e sperano che io metta fine alla (carriera) di Mike. »

-

PREV Il terribile incubo di Neymar continua
NEXT Il profilo della 17a tappa