Holger Rune eliminato da Sebastian Baez nel terzo turno del Masters 1000 di Roma

Holger Rune eliminato da Sebastian Baez nel terzo turno del Masters 1000 di Roma
Holger Rune eliminato da Sebastian Baez nel terzo turno del Masters 1000 di Roma
-

La stagione sulla terra battuta è ancora complicata per Holger Rune. Con l’avvicinarsi del Roland-Garros (26 maggio – 9 giugno), il giovane danese (21 anni) ha perso lunedì sera contro Sebastian Baez, nel terzo turno del Masters 1000 di Roma, dopo aver vinto il primo set (2-6 , 6-2, 6-3).

L’argentino, dal canto suo, ha appena ottenuto la più grande vittoria della sua carriera nel Masters 1000 e raggiunge il suo primo ottavo di finale, a 23 anni. È anche la sua prima vittoria nella top 20 nel 2024. Nel prossimo turno affronterà Hubert Hurkacz.

Rune aveva comunque intascato il primo turno, apparendo dominante in tutte le aree del gioco (9 tiri vincenti solo nel primo set) e arrivando regolarmente a rete per concludere gli scambi (6/9 a rete), il danese aveva comunque intascato il primo turno. ha iniziato l’incontro con un doppio break portandosi subito in vantaggio per 4-0. Ma non è riuscito a mantenere lo stesso livello di gioco nei due set successivi, messo regolarmente in pericolo dalla sua messa in gioco e riuscendo a ottenere solo un break point, non convertito.

Eliminazioni anticipate ripetute

Finalista lo scorso anno agli Open d’Italia, Rune ha quindi lasciato il torneo molto prima quest’anno, essendo già stato eliminato prematuramente dal Masters 1000 di Madrid (terzo turno) e Monte-Carlo (quarti di finale), sulla terra. Mettendo insieme tutte le superfici, ha anche sperimentato le prime battute d’arresto agli Australian Open (secondo turno, contro Arthur Cazaux) o a Miami (secondo turno, battuto dall’inizio). Prova delle difficoltà del danese in questa stagione: dobbiamo tornare al torneo di Roma del 2023 per vederlo raggiungere le semifinali di un Masters 1000.

Questi ripetuti insuccessi continuano a farlo retrocedere nel ranking ATP, lui che aveva raggiunto il suo massimo (4°) lo scorso agosto prima di chiudere l’anno 2023 all’8° posto. Per questo torneo era al 12° posto ma poteva ancora perdere uno o due posti dal Roland-Garros. Il che potrebbe portarlo a incontrare grandi nomi del circuito negli ottavi di finale dell’Open di Francia, come Carlos Alcaraz, Novak Djokovic, Daniil Medvedev o Alexander Zverev.

-

PREV NHL: Craig Berube e Todd McLellan interessano ai Maple Leafs e ai Devils
NEXT Il messaggio d’addio di Layvin Kurzawa al PSG