Novak Djokovic, numero 1 del mondo, sonoramente battuto al terzo turno del torneo di Roma

-
>>

Il serbo Novak Djokovic durante il suo match contro il cileno Alejandro Tabilo, al Masters 1000 di Roma, domenica 12 maggio 2024. ALESSANDRA TARANTINO/AP

Questa è la grande confusione per Novak Djokovic. In questa stagione il tennista serbo non ha ancora vinto il titolo. Peggio ancora, due settimane prima del Roland-Garros, di cui è il vincitore uscente, il numero 1 del mondo è stato nettamente eliminato, domenica 12 maggio, dal torneo di Roma, al terzo turno, dal cileno Alejandro Tabilo, 31 anni.e nella classifica ATP: 6-2, 6-3.

Dobbiamo tornare al maggio 2017 per trovare tracce di una correzione analoga nel Masters 1000, quando “Djoko” fu surclassato da Rafael Nadal 6-2, 6-4 nella semifinale di Madrid.

Domenica il serbo è apparso stremato, senza voglia, moltiplicando gli errori diretti, a due giorni da un incidente insolito e doloroso: venerdì sera è stato messo KO dalla borraccia caduta dalla borsa di uno spettatore mentre firmava autografi dopo la facile vittoria contro il francese Corentin Moutet (6-3, 6-1).

“Bisogna fare i complimenti al mio avversario, non lo avevo mai affrontatoha dichiarato in una conferenza stampa dopo l’incontro. E’ un buon giocatore, molto completo, non sono riuscito a trovare buone sensazioni in campo. »

E per continuare: “Ero completamente fuori strada, mi mancavano ritmo ed equilibrio (…) non posso dirlo [si ce qui s’est passé vendredi] ha avuto un impatto. Bisognerà fare degli esami. »

Una fiducia singolarmente danneggiata

Il giorno dopo l’eliminazione di Rafael Nadal, detentore del record di vittorie nella capitale italiana (10), il torneo perde un altro giocatore che ne ha segnato la storia. Novak Djokovic, sei volte vincitore della manifestazione, non lasciava il Foro Italico così prematuramente dal 2018 (al secondo turno).

Leggi anche | Rafael Nadal, eliminato anzitempo a Roma, spera di giocare al Roland-Garros

Aggiungi alle tue selezioni

Si avvicinerà al secondo torneo del Grande Slam (dal 26 maggio al 9 giugno) dell’anno con una fiducia singolarmente danneggiata, avendo giocato poco (cinque tornei) e con i migliori risultati in due semifinali (Australian Open e Monte-Carlo). Carlo).

Dopo la sua uscita sulla Roccia, ha saltato il Masters 1000 di Madrid per tornare ad allenarsi. Al suo arrivo a Roma assicurò di sì “sulla buona strada per essere al massimo [sa] forma al Roland-Garros ».

Per poter brillare a Porte d’Auteuil, il 24° Slam lo sa, dovrà darsi una mossa. “Devo migliorare tutto, proprio tutto”ha ammesso domenica.

Il mondo con l’AFP

Riutilizza questo contenuto

-

PREV scopri le date della prossima Enduropale du Touquet
NEXT Ghislain Lambert, IT ristoranti… Chi è Gio Iera, il corridore del nord sospettato di doping meccanico?