D1 Arkema: il PSG si assicura un posto nella finale del campionato battendo il Paris FC ai rigori

D1 Arkema: il PSG si assicura un posto nella finale del campionato battendo il Paris FC ai rigori
Descriptive text here
-

Serata pazzesca al Parco dei Principi! Al termine di una semifinale dallo scenario hitchcockiano, il girone femminile del PSG si è aggiudicato il posto in finale ai rigori (2-2, 5-4 tab.) a scapito della rivale Paris FC dopo essere arrivata molto vicina al gol. correttivo. Una settimana dopo aver vinto la Coupe de France, il club Rouge et Bleu avrà l’opportunità di firmare una stagione storica, venerdì sera (21), contro la vincente del Lione-Reims, disputata questa domenica sul Rodano.

Per il suo avversario serale, il risultato alla fine è apparso deludente: i parigini del sud della capitale hanno condotto 2-1 fino al 72′ e hanno posto enormi problemi ai vicini davanti ai 5.971 spettatori del Parco dei Principi.

Ma torniamo al film della serata, degno di “Sueurs Froides”. Una prima mezz’ora dominata testa e spalle, con il 75% di possesso palla e cinque situazioni da gol, conclusa da un palo di Marie-Antoinette Katoto (31esimo). E se un portiere, Chiamaka Nnadozie del Paris FC, brilla, l’altro è crollato.

Su un innocuo passaggio all’indietro, Katarzyna Kiedrzynek spinge troppo la palla e Clara Matéo ne approfitta per aprire le marcature (36°). Un gol che non avrebbe mai dovuto essere assegnato a causa di una precedente posizione di fuorigioco non segnalata dal VAR ad Audrey Gerbel, responsabile del gioco.

Katarzyna Kiedrzynek si riscatta

Al rientro dagli spogliatoi, il VAR questa volta ha lavorato per annullare il gol del pareggio segnato da Grace Geyoro (49esimo). Ha anche aiutato Audrey Gerbel a convalidare un rigore ottenuto da Sakina Karchaoui dopo un fallo di Julie Soyer (51esimo), trasformato da Geyoro (52esimo). C’era quindi motivo di pensare che il Paris FC sarebbe crollato. No.

Un contropiede perfettamente guidato da Julie Dufour regala la palla del 2-1 a Daphné Corboz (56esimo), che approfitta di un nuovo errore di Kiedrzynek e dei guanti insaponati. I locali poi spingono, spingono e spingono ancora per pareggiare grazie all’inevitabile Marie Katoto (72esimo) con un colpo di testa.

Prima, come nella semifinale della Coupe de France (3-3 tra queste due squadre), questo incontro si decideva ai rigori dopo due ultime parate eccezionali di Nnadozie (90esimo + 8) sulla sua linea. Una seduta contestata contro i rumorosi ultras della CUP, di fronte al vuoto della tribuna del Boulogne.

Ma perfettamente controllati dai Rouge et Bleu: un panenka di Katoto, successi di Karchaoui, Baltimora, Martens, Geyoro e una parata di Kiedrzynek, tornata decisiva, contro Bourdieu. Il PSG era caldo, molto caldo. Il vulcano del Parco dei Principi, anche se poco pieno, ha potuto far esplodere la sua gioia. Le lacrime sono per il Paris FC, che si giocherà il biglietto per la prossima Champions League contro la perdente del Lione-Reims.

-

PREV Il Milan schiaccia il Cagliari e si assicura il secondo posto
NEXT Il gioiello di Verschaeren e Anderlecht potenzialmente campione contro il Bruges: ecco cosa ricordare della vittoria dei Mauves contro il Genk (2-1)