PSG: Prima di Mbappé, il tecnico lascia un bel omaggio

PSG: Prima di Mbappé, il tecnico lascia un bel omaggio
PSG: Prima di Mbappé, il tecnico lascia un bel omaggio
-

Calcio-PSG

PSG: Prima di Mbappé, il tecnico lascia un bel omaggio

Pubblicato l’11 maggio 2024 alle 00:30

Domenica sera contro il Tolosa, per l’ultima partita casalinga della stagione, Kylian Mbappé saluterà il pubblico al Parco dei Principi. I tifosi del PSG saranno presenti anche all’ultima di Michel Montana, leggendario portavoce del club. In un comunicato stampa pubblicato venerdì, il presidente Nasser Al-Khelaïfi gli ha reso un bellissimo omaggio.

Arrivato a PSG nel 2017, Kylian Mbappé lascerà il club parigino sette anni dopo. Come è stato annunciato questo giovedì, è stato in occasione del ricevimento di Tolosa questa domenica sera (ore 21) per l’ultima partita casalinga della stagione, quel numero 7 saluterà Parco dei Principi. Ma allo stesso tempo, Michele MontanaAnche , portavoce del club dal 1998, si ritirerà. IL PSG ha ufficializzato questa triste notizia tramite un comunicato stampa questo venerdì.

“Michel rimarrà per sempre nel cuore dei tifosi del Club”

All’interno di quest’ultimo, il presidente parigino Nasser Al-Khelaïfi ha voluto rendere omaggio a Michele Montana : “La voce leggendaria di Michel ha creato un forte legame con i tifosi parigini. Michel rimarrà per sempre nel cuore dei tifosi del Club. Siamo grati per i 30 anni che abbiamo trascorso insieme e ringraziamo Michel per la sua passione e dedizione, mentre gli auguriamo una meritata pensione”.

“È con immenso orgoglio che ripenso a tutti questi bellissimi anni”

Votato miglior annunciatore della Ligue 1 tre volte (2009, 2012, 2013), Michele Montana volevo ringraziare anche i sostenitori del PSG : “Cari sostenitori del Paris Saint-Germain, dopo tre decenni, è giunto il momento per me di concludere la mia carriera di relatore al Parco dei Principi. La mia partita finale si svolgerà questa domenica. Nel corso degli anni ho provato un affetto sconfinato per questa professione. Ho sempre desiderato considerarmi un anello di congiunzione tra il Club e voi, affezionati tifosi. Questo legame, tinto di rosso e di blu, questa connessione sonora, ha attraversato i secoli. È con immenso orgoglio che ripenso a tutti questi bellissimi anni”.

-

PREV 100 anni del Parc Lescure a Bordeaux. Jean Pasquier, l’uomo che ha visto tutto dal Brasile-Cecoslovacchia del 1938
NEXT Schauffele in testa, Pavon in difficoltà al Wells Fargo Championship