Cole Caufield e Trevor Zegras crollano: Kent Hughes raffreddato

-

La prestazione di Cole Caufield nella gara d’esordio degli Stati Uniti, persa 5-2 contro la Svezia, è stata a dir poco deludente.

Il suo gioco era lontano da quello che ci si aspettava da lui, ed è passato completamente inosservato sul ghiaccio. I suoi movimenti sembravano lenti, quasi disinvolti, e dava l’impressione di avere il pilota automatico, come se non gli importasse molto del torneo di cartone in cui era impegnato.

Era difficile credere che fosse lo stesso giocatore che conoscevamo a Montreal. Sembrava aver perso ogni energia, trascinando letteralmente i pattini.

Sappiamo però che ha il potenziale per diventare una risorsa importante per la sua squadra. Ma in questa partita sembrava più uno dei peggiori giocatori sul ghiaccio, o addirittura uno spettatore.

Anche i media americani sono stati severi, definendo la sua prestazione apatica. Ciò evidenzia come il suo gioco fosse inferiore a quanto ci si aspettava da lui.

Questa mancanza di impatto è tanto più deplorevole in quanto non è riuscito a trovare l’alchimia con il suo migliore amico Trevor Zegras, il che deve smorzare l’entusiasmo di Kent Hughes quando pensa di ottenere la stella caduta dei Ducks.

Questa prestazione deludente di Caufield solleva interrogativi sulla sua capacità di esibirsi sotto la pressione internazionale e di adattarsi alle diverse situazioni di gioco quando “papà St-Louis” non lo coccola come un re bambino.

Il direttore generale degli Stati Uniti Bill Guérin, che ha assistito alla partita, deve certamente mettere in dubbio il posto di Caufield nelle competizioni più importanti come le Olimpiadi.

È noto che anche i migliori giocatori possono avere giornate brutte, ma per Caufield questa prestazione ci ricorda quanto possa essere invisibile sul ghiaccio, soprattutto quando non viene coccolato.

Sta a lui rialzare la testa…se vuole giocare alle Olimpiadi…

-

PREV Rugby: biglietteria, TV, avversario… Tutto quello che c’è da sapere sulla semifinale della Pro D2 a Vannes
NEXT Ronaldinho rimetterà i ramponi per le vittime delle alluvioni in Brasile | TV5MONDE