Fatti vari – Info Midol. Yannick Bru risponde a Philippe Tayeb: “Le accuse mosse sono calunniose e inaccettabili”

Fatti vari – Info Midol. Yannick Bru risponde a Philippe Tayeb: “Le accuse mosse sono calunniose e inaccettabili”
Descriptive text here
-

All’inizio della settimana, Philipe Tayeb ha presentato una denuncia contro Yannick Bru alla procura di Bayonne per “violenza intenzionale in un impianto sportivo”. Finora silenzioso, ha risposto oggi l’allenatore dell’Union Bordeaux Bègles, tramite il suo avvocato Arnaud Dupin.

Vi abbiamo detto sabato che il presidente del Canottaggio Bayonnais Philippe Tayeb si preparava a sporgere denuncia contro Yannick Bru, attuale allenatore dell’Union Bordeaux-Bègles. La denuncia, che ha fatto seguito ad un alterco tra i due uomini a margine dell’ultima partita tra Bayonne e Bordeaux (27 aprile 2024), è stata quindi depositata lunedì al tribunale di Bayonne, per i seguenti motivi: “Violenza volontaria in un impianto sportivo”.

In seguito al litigio tra il manager dell’UBB Yannick Bru e il presidente del Bayonne Philippe Tayeb avvenuto il 27 aprile, quest’ultimo ha deciso di presentare un reclamo ai tribunali. https://t.co/QgW5SHOsd8

— RUGBYRAMA (@RugbyramaFR) https://twitter.com/RugbyramaFR/status/1786796639870394565?ref_src=twsrc%5Etfw

L’avvocato del boss di Bayonne, Me Florence Reau, ci ha poi detto: “Abbiamo un video in cui ne vediamo molto chiaramente tre che arrivano dal signor Bru verso il signor Tayeb, con due piccoli schiaffi sulla nuca e un altro sul viso del mio cliente. Abbiamo anche dei testimoni, su questo fatto preciso.

“Accuse calunniose e inaccettabili”

Finora silenzioso, l’allenatore dell’UBB Yannick Bru ci ha inviato, tramite il suo avvocato Arnaud Dupin, il seguente comunicato stampa: “Yannick Bru scopre con sgomento l’odio nascosto che il suo amico da più di 25 anni, Philippe Tayeb, nutre per lui. Anche se c’è una rivalità sportiva, la cultura del RUgby e i suoi valori suscitano sempre rispetto, soprattutto quando siete amici e avete scritto una grande storia di rugby. Ho scoperto attraverso la stampa, proprio come il mio cliente Yannick Bru, la pubblicità di una denuncia penale. In generale, quando usiamo la pubblicità, spesso è per nascondere i difetti delle nostre argomentazioni. Le accuse mosse contro Yannick Bru sono calunniose e inaccettabili e saranno oggetto di azioni legali quando sarà il momento. Aspettiamo con calma le conseguenze disciplinari e penali. L’ultima volta il signor Tayeb ha rischiato di intraprendere un’azione legale contro uno dei soci del controlub (Sig. Elie Benmergui, ex azionista di Aviron bayonnais, ndr)è finita con un fallimento…” Per quanto riguarda la disputa tra i due uomini, i tribunali decideranno tra poche settimane. Si ricorda che anche la National Rugby League sta conducendo da diversi giorni un’indagine sull’alterco tra Yannick Bru e Philippe Tayeb.

-

PREV Olimpiadi di Parigi 2024: Place de la Comédie chiusa, parcheggi chiusi, tram colpito… il passaggio della fiamma olimpica a Montpellier in diretta
NEXT “Vi tagliamo la testa”: minacciati, giovani calciatori dell’Intesa puniti nonostante tutto