I rappresentanti di Guardiola escludono il ritorno al Bayern

I rappresentanti di Guardiola escludono il ritorno al Bayern
I rappresentanti di Guardiola escludono il ritorno al Bayern
-

I rappresentanti di Pep Guardiola hanno accantonato l’idea di un possibile ritorno del tecnico spagnolo sulla panchina del Bayern Monaco quest’estate. Si prevede che Pep Guardiola continui la sua missione al Manchester City la prossima stagione.

Per il Bayern si chiude una nuova porta… anche se in realtà non è mai stata aperta. Di fronte ai ripetuti rifiuti subiti dal club bavarese, recentemente sui social network è emerso il nome di Pep Guardiola tra le possibili strade per succedere a Thomas Tuchel sulla panchina bavarese quest’estate. Ma i rappresentanti dello spagnolo hanno subito chiarito che questa non era affatto un’opzione per quest’ultimo, di stanza al Manchester City dal 2016 e ancora sotto contratto fino al 2025.

“Tornare al Bayern non è un’opzione”

“Pep ha il Bayern nel cuore, ma non vuole lasciare il Manchester City quest’estate”, si legge in un comunicato stampa dell’agenzia spagnola Tacticrup. SkySport Germania. “È molto felice e ha un contratto fino al 2025. Tornare al Bayern non è un’opzione”.

>> Segui tutte le informazioni sulla finestra di trasferimento LIVE

Dopo un periodo degno di nota sulla panchina dell’FC Barcelona (2008-2012) e un anno sabbatico, Guardiola ha firmato con il Bayern nel 2013. Ha trascorso tre anni in Baviera (2013-2016) dove ha vinto sette titoli, tra cui tre campionati e un Mondiale per Club. Tazza. Sotto la sua guida, il Bayern, però, non è mai riuscito a vincere la Champions League, fallendo per tre stagioni consecutive in semifinale (contro il Real nel 2014, il Barça nel 2015, poi l’Atlético nel 2016). Ha lasciato la Baviera nel 2016 prima di approdare al Manchester City dove ha, per il momento, 17 titoli, inclusa la Champions League vinta la scorsa stagione.

La ricerca di un nuovo allenatore del Bayern è piena di insidie ​​con i successivi rifiuti di Xavi Alonso, Julian Nagelsmann, poi Ralf Rangnick. E mentre l’italiano Roberto De Zerbi dovrebbe a sua volta voltare le spalle al Bayern Monaco, nelle ultime ore è emerso un nuovo favorito: Erik ten Hag. L’olandese è sotto contratto fino al 2025 con il Manchester United ma molto indebolito a causa degli scarsi risultati della squadra, solo 8esima in Premier League e umiliata lunedì sul campo del Crystal Palace (4-0).

Articoli principali

-

PREV CFL: Isaac Adeyemi-Berglund, degli Alouettes, è stato segnato dal suo periodo in Quebec e da Sidy Sow
NEXT Top 14: Perpignan sanzionato con una pesante multa dopo aver ricevuto l’ASM Clermont