Donovan Mitchell (39 punti) e i Cavaliers si uniscono a Boston! • Pallacanestro statunitense

Donovan Mitchell (39 punti) e i Cavaliers si uniscono a Boston! • Pallacanestro statunitense
Donovan Mitchell (39 punti) e i Cavaliers si uniscono a Boston! • Pallacanestro statunitense
-

Cleveland può ringraziare Donovan Mitchell! Partiti male solo in Gara 7 del primo turno di questi playoff 2024, i Cavs hanno potuto contare sul successo del loro giocatore in franchising per strappare la vittoria contro Orlando.

Tutto comincia male per i Cavs, che in un primo tempo a senso unico hanno concesso un distacco fino a 18 punti. I Floridiani hanno segnato per la prima volta con un 13-0 lanciato da due triple di Paolo Banchero e Wendell Carter Jr. e concluso con l’alley-oop tra Jalen Suggs e Carter Jr (10-20). Maldestri dalla distanza (0/9 all’inizio), i Cavs hanno poi dovuto digerire un nuovo parziale, con un 9-0 poi un nuovo tiro a segno a 3 punti da Orlando, con la coppia Carter Jr-Harris a ricucire il gap al +18 (29-47).

Con le spalle al muro, Cleveland ha iniziato la sua rimonta poco prima dell’intervallo, approfittando della camminata e del fallo offensivo di Paolo Banchero e Wendell Carter Jr. per ritrovare un po’ di energia. Il trio Mitchell-Okoro-Levert riporta poi i Cavs sotto i 10 punti, con una tripla di Sam Merrill che tiene in vita i suoi nell’intervallo (43-53).

I Cavaliers ribaltano la situazione nella ripresa

Dopo un attento confronto con le correzioni, gli uomini di JB Bickerstaff hanno poi mostrato una faccia completamente diversa al ritorno dagli spogliatoi, guidati da un infuriato Donovan Mitchell! La guardia ha moltiplicato i suoi scatti per riportare instancabilmente la sua squadra, segnando 17 punti nel periodo. È stato lui a segnare i canestri che hanno dato speranza a un’intera franchigia. È stato anche lui a pareggiare sul 64-64 con un floater con fallo come bonus.

Al suo fianco, “Spida” ha potuto contare su Caris Levert per riportare in vantaggio i suoi dalla linea di tiro libero dopo un 11-3 (66-4), e sulla compostezza di Max Strus per piazzare due triple. frecce sulla fascia che permettono ai locali di chiudere il terzo quarto sul +8 (76-68)!

Restava da completare definitivamente questa Magia, il che non era un compito facile. Ma la schiacciata furiosa di Paolo Banchero e il 2+1 di Wendell Carter Jr non sono bastati a preoccupare Cleveland.

Donovan Mitchell ha mantenuto la rotta con una tripla e poi un servizio per la tripla di Darius Garland, prima di aggiungere punti preziosi con i tiri liberi. Darius Garland ha poi concluso l’opera con altri quattro punti, un intercetto e un rimbalzo difensivo, assicurando una fine tranquilla alla partita per i tifosi del Rocket Mortgage FieldHouse (106-94). È tempo di Boston per la semifinale della conference!

COSA DEVI RICORDARE

– Donovan Mitchell ha riportato in vita i Cavs. Fallendo in attacco nel primo tempo (3/13), Donovan Mitchell è rimasto aggressivo, lavorando per aumentare il numero di drive per finire per avere la meglio sulla difesa della Florida. Ciò che seguì fu una manifestazione durante la quale l’ex terzino dei Jazz cambiò completamente la situazione. Autore di 17 dei suoi 39 punti nel terzo quarto, ha concluso con piena fiducia come la sua tripla in cima alla racchetta per iniziare bene l’ultimo atto. Una partita da vero “franchise player”, in una Gara-7 per salvare la propria squadra da un passo falso in casa.

– Cleveland ha gareggiato in difesa. I Cavs hanno mostrato una difesa ferrea per fermare i Magic nel terzo quarto e portare Orlando Limited a 15 punti in un terzo quarto che ha cambiato tutto, poi hanno sofferto contro un Donovan Mitchell insostenibile. I momenti difensivi a favore di Cleveland sono stati numerosi, tra i cinque stoppate di Evan Mobley, le tre intercettazioni di Darius Garland di cui una alla fine della partita che ha quasi segnato le sorti della partita, e i brillanti tiri ripetuti di Isaac Okoro, un vero difensivo leader che si prodigò anche per sconvolgere Franz Wagner e i suoi compagni.

– Orlando se ne va con lode. I giocatori di Magic hanno spinto Cleveland a Gara 7 per la loro prima esperienza nei playoff. La serie avrebbe potuto anche pendere a loro favore in Gara 5, perdendo per un piccolo punto. Alla fine Orlando sarà stato troppo basso in questo secondo tempo, ma può uscire dai playoff a testa alta, con la certezza di avere una base solida per progredire, anche se qualche tiro non farebbe male…

Cleveland / 106 Scatti Rimbalzi
Giocatori minimo Scatti 3 punti L.F. O D T Pd Festa interno Bp Ct +/- Pt Val
E.Mobley 41 5/8 0/0 1/2 5 11 16 1 5 0 6 5 +9 11 23
I. Okoro 33 3/6 0/2 2/2 1 2 3 1 2 1 0 0 +24 8 10
D.Garland 30 3/13 1/4 5/6 0 3 3 4 5 3 2 0 -3 12 9
D.Mitchell 45 27/11 2/8 15/17 1 8 9 5 3 1 1 1 +17 39 36
Signor Strus 32 5/9 3/6 0/0 0 3 3 1 5 1 3 0 +10 13 11
Il signor Morris Sr. 7 0/0 0/0 0/0 0 2 2 0 0 1 0 0 -6 0 3
G. Niang 3 0/2 0/0 0/0 1 0 1 0 1 0 0 0 -9 0 -1
T. Thompson 7 0/1 0/0 0/0 2 2 4 2 1 0 0 1 +3 0 6
C. LeVert 30 5/9 0/2 5/7 0 5 5 4 1 1 2 1 +9 15 18
S.Merrill 11 2/2 2/2 2/2 0 2 2 1 0 0 0 0 +6 8 11
34/77 24/8 30/36 10 38 48 19 23 8 14 8 106 126
Orlando / 94 Scatti Rimbalzi
Giocatori minimo Scatti 3 punti L.F. O D T Pd Festa interno Bp Ct +/- Pt Val
P. Banchero 42 28/10 3/6 15/18 4 12 16 2 3 3 5 1 -7 38 34
F.Wagner 35 1/15 0/5 4/4 4 2 6 6 3 1 0 1 -13 6 6
W. Carter Jr. 35 5/10 2/4 1/1 1 6 7 1 5 3 2 0 -4 13 17
G. Harris 27 2/4 2/3 0/0 0 2 2 1 6 1 0 0 -7 6 8
J.Suggs 40 2/13 2/10 4/5 4 5 9 4 4 1 5 0 -16 10 7
J.Isaac 18 1/2 0/1 0/0 2 0 2 1 1 0 1 0 -8 2 3
Signor Wagner 12 1/2 1/1 0/0 1 1 2 0 2 1 2 1 -6 3 4
Signor Fultz 13 4/6 0/0 0/0 1 0 1 0 2 1 1 0 -13 8 7
C.Antonio 13 3/5 0/0 2/2 1 1 2 1 5 0 1 1 +8 8 9
J. Ingles 6 0/1 0/1 0/0 0 2 2 1 1 0 0 0 +6 0 2
29/86 31/10 26/30 18 31 49 17 32 11 17 4 94 97

Come leggere le statistiche? Min = Minuti; Tiri = Tiri riusciti / Tiri tentati; 3 punti = 3 punti / 3 punti tentati; LF = tiri liberi effettuati/tiri liberi tentati; O = rimbalzo offensivo; D=rimbalzo difensivo; T = Rimbalzi totali; Pd = assist; Fte: Falli personali; Int = Intercetta; Bp = Palle perse; Ct: Contro; +/- = Differenza di punti quando il giocatore è in campo; Pti = Punti; Eval: valutazione del giocatore calcolata da azioni positive – azioni negative.

-

PREV Serie A. Finale di stagione complicato per Milan e Juventus, mancata la vittoria
NEXT Debiti per diverse centinaia di milioni di euro, fallimento annunciato: le denunce intorno a 777 Partner si fanno sempre più pressanti…