“Ho visto la morte”, William Gomis ripensa alla sua battaglia annullata per motivi medici

“Ho visto la morte”, William Gomis ripensa alla sua battaglia annullata per motivi medici
“Ho visto la morte”, William Gomis ripensa alla sua battaglia annullata per motivi medici
-

Di Le Figaro con l’AFP

Pubblicato
36 minuti fa

Gomis.
JB Autissier / JB Autissier / Panoramica

Il francese, il cui incontro previsto venerdì all’UFC è stato annullato per motivi medici legati al suo “taglio” per perdere peso, è tornato sabato alla dura prova vissuta.

Il combattente francese di MMA William Gomis, il cui incontro previsto venerdì all’UFC è stato cancellato per motivi medici legati al suo “taglio” per perdere peso, è tornato sabato alla dura prova che ha vissuto e ha raccontato di aver vissuto “ho visto la morte”.

Gomis avrebbe dovuto affrontare il brasiliano Jean Silva sabato sulla card UFC 301, ma la sua partita è stata annullata dopo il peso del francese. Il combattente di 26 anni soprannominato il “Giaguaro” è apparso in uno stato preoccupante, barcollava, fissava il vuoto e aveva perfino difficoltà a salire e scendere dalla bilancia. Le immagini agghiaccianti hanno suscitato molta reazione sui social network.

Sabato Gomis ha voluto innanzitutto rassicurare i suoi fan: “Come puoi vedere, mi sento molto meglio. Grazie per tutti i messaggi che ricevo, è incredibile”ha detto in un video postato su Instagram.

Poi è tornato al suo “taglio”la fase di perdita di peso a volte estrema che i combattenti devono sopportare prima di un combattimento.

“Ho avuto un grosso problema durante il taglio che era di soli 2 chili. Ne ho già fatte molte di più, 2 chili non sono tanti. Ma avevo mal di pancia, (…) ed è andata male”ha detto, spiegando che in Brasile ha bevuto l’acqua del rubinetto. “Quando hanno provato a reidratarmi, ho iniziato a vomitare, il mio corpo non accettava più l’acqua”.

“Dopo il taglio ero in sovrappeso e poi ho vomitato quattro volte di seguito. Non avevo più acqua in corpo ma vomitavo pozzanghere impossibili”Lui continuò.

“(Ero) testardo, determinato, pronto a combattere (ma era) completamente stupido perché stava diventando pericoloso per la mia salute. Mi sono rifiutato di lasciare che (il mio manager) chiamasse i medici, ma fortunatamente lo ha fatto comunque. Penso che probabilmente mi abbia salvato la vita perché, ti dirò la verità, ho visto la morte. Sono davvero felice di essere vivo e di avercela fatta”.

IL “riduzione del peso”un processo intenso e controverso per perdere peso rapidamente prima delle pesate, è praticato da quasi tutti i combattenti di MMA.

La fase più intensa avviene nelle ore che precedono la pesatura. I combattenti alternano bagni caldi e coperte riscaldanti finché non sudano diversi chili d’acqua. Segue una fase di reidratazione per ritrovare in poche ore i chili persi e sperare così di avere un vantaggio di peso e potenza rispetto al proprio avversario.

-

PREV Real Madrid. Kylian Mbappé ha acquistato l’ex villa di Gareth Bale nella capitale spagnola
NEXT PSG: Arriva un giocatore “fantastico”, fiasco assicurato?