La lotta di Carey Price: una storia che ti fa venire le lacrime agli occhi

-

Tutti erano preoccupati per il soggiorno di due settimane di Carey Price a Montreal senza moglie e figli.

Ma possiamo assicurarvi che la leggenda vivente dell’hockey del Quebec non ha ricaduto, dopo aver attraversato prove degne di una sceneggiatura di un film sportivo.

Secondo uno dei suoi prossimi, è più snello e radioso di prima. Quando beve una birra o un cocktail, è una bevanda analcolica.

“Carey Price rimane sobrio”, dice il suo amico con una luce di orgoglio negli occhi. Questo è un Carey Price trasformato, un uomo che ha fatto molta strada dopo anni di lotta contro i demoni dell’alcol e degli antidolorifici.

Durante il nostro incontro, si confida senza ritegno riguardo al suo viaggio caotico. La sua depressione lo perseguitava, a volte nascosta dietro la maschera impassibile del portiere stella.

Ma oggi affronta la sua malattia giorno dopo giorno, senza vergogna né deviazioni. Parla con passione della sua famiglia, dei suoi figli che sono diventati la sua fonte di ispirazione e motivazione.

In “Alcolisti Anonimi” è una lotta ogni giorno. Non sei mai guarito. Ma puoi rimanere sulla strada della guarigione.

I suoi anni nel mondo dell’hockey sembrano essere stati un turbine, un ottovolante di emozioni e sfide. Ma ora si sta prendendo il tempo per guardarsi indietro, per fare il punto della sua vita tumultuosa dentro e fuori dal ghiaccio. I suoi figli sono cresciuti e lui scopre con emozione le gioie e le sfide della paternità essendo presente, sia fisicamente che mentalmente.

Carey Price emerge da questi anni bui con rinnovata determinazione. Si getta nella vita familiare con la stessa intensità con cui ha messo il ghiaccio, trovando nei figli un sostegno incrollabile per superare le prove.

Ammette i suoi errori passati, riconoscendo che ogni sfida è stata una lezione, una pietra sulla via della redenzione.

Ma la strada verso la ripresa non è stata facile. A volte le pressioni del mondo dell’hockey erano travolgenti, ma ha trovato il coraggio di chiedere aiuto.

Oggi parla apertamente della sua depressione, denunciando lo stigma che la circonda e incoraggiando coloro che soffrono a cercare aiuto.

Riconosce che il suo riscatto è un processo continuo, ma guarda al futuro con ottimismo e determinazione.

La sua famiglia è la sua priorità principale ed è determinato a essere un padre migliore, un marito migliore e un uomo migliore. Carey Price è un uomo cambiato e questa volta forse è quello giusto.

No, Carey Price non ha avuto una ricaduta. Ha altri problemi intimi da affrontare, ma non parliamo del suo problema con l’alcol.

-

PREV due club già pronti a cogliere l’occasione Pochettino?
NEXT Dominic Thiem eliminato al 2° turno di qualificazione per la sua ultima al Roland-Garros