Servette modificato, Sion licenziato e Barth Constantin condannato

Servette modificato, Sion licenziato e Barth Constantin condannato
Servette modificato, Sion licenziato e Barth Constantin condannato
-

La richiesta dell’FC Sion di rigiocare la semifinale di Coppa Svizzera contro il Lugano è stata respinta dall’ASF. Da parte sua, il Servette FC è stato multato di 40.000 franchi.

Barthélémy Constantin è stato condannato dall’ASF.

CHIAVE DI PIETRA

L’FC Sion, battuto 2-0 dal Lugano, ha chiesto di rigiocare la partita a causa dell’assenza del VAR in questa semifinale. Un rigore concesso ai ticinesi nel secondo tempo scatenò numerose polemiche. Ma l’ASF ha ritenuto nel suo comunicato stampa che l’uso del videoarbitraggio non era previsto dal regolamento della Coppa e che non si trattava di disparità di trattamento.

Inoltre, il direttore sportivo del club di Sédun, Barthélémy Constantin, è stato squalificato per quattro partite e multato di 400 franchi per insulti pronunciati contro l’arbitro al termine di questa semifinale. L’ASF ha inoltre chiarito che le dichiarazioni di Christian Constantin dopo l’incontro formavano oggetto di un altro procedimento ancora in corso.

Multa pesante per il Servette

Vincitore dell’altra semifinale di Winterthur (1-0), il Servette FC è stato punito con una multa di 40.000 franchi a causa del comportamento di alcuni tifosi che hanno lanciato ordigni pirotecnici. Questa sanzione è accompagnata dalla chiusura sospesa del settore per una futura partita casalinga di Coppa, ha annunciato l’ASF. Da parte sua la Winterthur è stata multata di 5’000 franchi.

ats

-

PREV Bernardo Silva, Marcus Rashford, Florian Wirtz, Manchester United: le informazioni sulle 7 finestre di trasferimento di venerdì
NEXT Sion licenziato, Servette modificato – La Liberté