Trasferimenti. Top 14 – Emmanuel Meafou (Tolosa), prolungamento in vista

Trasferimenti. Top 14 – Emmanuel Meafou (Tolosa), prolungamento in vista
Trasferimenti. Top 14 – Emmanuel Meafou (Tolosa), prolungamento in vista
-

Alla scadenza del suo contratto nel giugno 2025, la seconda linea della nazionale francese, che ha recentemente proclamato il suo desiderio di stabilirsi a lungo all’Ernest-Wallon, dovrebbe vedere presto esaudito il suo desiderio.

Da diverse stagioni, lo Stade Toulouse ha preso l’abitudine di bloccare i suoi giocatori più importanti più di un anno prima della scadenza dei loro contratti. Quello della seconda fila Emmanuel Meafou (25 anni), è diventato nazionale francese durante l’ultimo Torneo 6 Nazioni, scade nel giugno 2025. Ma, come indicato in queste colonne il 15 gennaio, il suo caso era stato logicamente considerato una priorità dai leader dell’Alta Garonna. Ovviamente, il suo profilo unico non lascia indifferente nessun club. Ma l’interessato ha sempre proclamato la sua intenzione di stabilirsi a lungo termine a Ernest-Wallon, dove è arrivato alla fine del 2018.

L’australiano, in lizza anche per Nuova Zelanda e Samoa, non ha mai nascosto la sua forte voglia di giocare con i Blues. Negli ultimi mesi ha ottenuto anche il passaporto francese. e il suo futuro in nazionale è tra i Top 14. Tre settimane fa ha rilasciato una vera dichiarazione d’amore allo Stade Toulouse Mezzogiorno olimpico : “Spero di restare qui per tutta la carriera. Stiamo parlando di contratto ma è carta. Voglio vincere tutto con il Tolosa fino alla fine. Mi sento francese e del Tolosa”. Un desiderio, ovviamente condiviso dal suo manager Ugo Mola e dal suo presidente Didier Lacroix, che logicamente ha facilitato le discussioni tra i diversi partiti. Questi sono in corso da tempo e, secondo le nostre informazioni, un accordo è ormai molto vicino. Chiaramente Meafou continuerà la sua avventura con i Rouge et Noir e potrebbe prolungarla fino al 2027.

Una forza lavoro stabilizzata a lungo termine

Sarebbe un bel colpo quello realizzato dal campione francese in carica, la maggior parte dei cui nazionali sono sotto contratto fino al 2026 (Mauvaka, Flament, Aldegheri, Lebel, Mallia, Kinghorn), 2027 (Dupont, Cros, Jelonch, Baille, Ramos) o 2028 (Marchand, Ntamack). Arriverebbe dopo diversi altri prolungamenti importanti di questa stagione, vale a dire quelli del centro trequarti Pita Ahki (fino al 2026), o le pepite che sono il tallonatore Guillaume Cramont (2026), la terza linea Mathis Castro-Ferreira (2028) e tre quarti centrale Paul Costes (2028). Anche dopo l’attivazione dell’anno facoltativo del flanker della nazionale inglese Jack Willis fino al 2025. Chiaramente i decisori dello stadio – la cui unica ingaggiatura per il prossimo esercizio è fino ad allora l’arrivo definitivo della terza linea Léo Banos e che hanno presentato una Offerta di prolungamento di un anno per l’esterno Setareki Bituniyata il cui contratto scade a giugno – ha prima cercato di assicurarsi la propria squadra per le stagioni a venire, prima di rafforzarla.

-

PREV “Era eccezionale”, nominato il miglior giocatore del PSG (e non è Mbappé)
NEXT Roland-Garros: Alcaraz, Sinner, Zverev, Tsitsipas… (finalmente) qualcosa di nuovo sulla terra parigina?