come Jonathan Clauss si è rimesso in carreggiata dopo le polemiche invernali

come Jonathan Clauss si è rimesso in carreggiata dopo le polemiche invernali
come Jonathan Clauss si è rimesso in carreggiata dopo le polemiche invernali
-

Meno in vista in questo inizio 2024, immobilizzato pubblicamente da Pablo Longoria e Medhi Benatia, poi infortunati, Jonathan Clauss è tornato in forma, per lo sprint finale con l’OM. Questo mercoledì, prima di sfidare l’Atalanta in Europa League, è tornato su questo periodo complicato.

Jonathan Clauss ha avuto inverni più tranquilli. Nonostante un inizio di stagione più che dignitoso a livello individuale, il terzino destro dell’OM si è ritrovato, in questo inizio di 2024, al centro di un piccolo psicodramma di cui il Marsiglia ha il segreto. Meno visibile in campo e più volte citato nel mirino dei club stranieri durante la finestra di mercato, il 31enne nazionale francese era stato pubblicamente riformulato dal presidente Pablo Longoria per il suo mancato coinvolgimento (tra le altre cose) prima delle partite sportive. Il consigliere Medhi Benatia se ne frega in una sulfurea intervista per Canal+.

Periodo complicato per l’ex Lensois, vittima anche, nel frattempo, di problemi fisici. Rimontato e visibilmente molto motivato all’idea di affrontare giovedì sera l’Atalanta nell’andata delle semifinali di Europa League (ore 21), Clauss ha spiegato mercoledì di aver voltato pagina e rimesso la testa in piedi. e lo spirito indietro.

>>> Le ultime informazioni prima dell’OM-Atalanta

“Ho fatto tante cose per tornare al meglio”

“L’ho digerito molto semplicemente discutendo”, ha confidato in conferenza stampa. “Con l’OM è stata gestita molto bene. Una volta iniziata la discussione, per me la situazione è stata risolta. Nello sprint finale, ero deluso di non essere già partito a causa del mio infortunio. Ecco perché all’inizio mi sembrava preoccupato perché voglio essere parte dell’avventura al 200% e quando vengo portato via, è una parte di me che rimane delusa. Mi sono impegnato molto per tornare nel miglior modo possibile, il più rapidamente possibile, per essere al 300% con i ragazzi. “

“Ragazzi” ai quali vuole essere grato. “Nonostante tutto, è grazie a loro se domani sera vivrò una semifinale di Coppa dei Campioni”, ricorda. “Questa è la prima parola che ho detto dopo il turno: ho detto ‘grazie a tutti’, perché ero impotente, e loro hanno reso possibile qualcosa che inizialmente non immaginavo.”

Gasset: “Ho parlato con lui, ho provato a rimetterlo in carreggiata”

Anche davanti alla stampa, Jean-Louis Gasset ha commentato con soddisfazione questo ritorno in forma. Spiegando il suo ruolo in questa storia. “È un segreto (quello che gli ha detto). Sto parlando solo di sport”, ha precisato per primo il tecnico. “Ma se un giocatore della nazionale non è un plus in una rosa, c’è qualcosa che non va. Ho parlato con lui, ho cercato di rimetterlo in carreggiata. Il paradosso è che si è infortunato con la Francia e che ha dovuto adattarsi” la situazione, prendersi il tempo di cui ha bisogno, non riprendere troppo in fretta, limitare il suo tempo di gioco come gli altri è un contratto con lui per dire che sei alla fine (fisicamente) quando lo sei Limite. Queste sono cose personali, capita spesso a molti giocatori. Bisogna sapere qual è il tallone d’Achille di ognuno.

In ogni caso Gasset non ha mancato di sottolineare le qualità e l’importanza di Clauss nella sua rosa. “In campo credo che sia uno dei migliori passanti. Abbiamo il miglior realizzatore, Aubameyang, ma abbiamo due passanti a sei, Clauss e Harit, mi sembra. È un giocatore di corridoio che ti dà profondità, qualità al centro, qualità sui calci piazzati e ogni tanto segna un gol, capiamo che quando parla del gruppo “è la verità”. E Gasset ha concluso mettendo tutti i suoi giocatori nello stesso paniere: “Convivono bene insieme. Dovevamo solo mettere a posto qualche cosa, ma loro hanno capito che dovevamo dare tutto. Su questo hanno fatto un passo avanti”. “

Articoli principali

-

PREV Stéphane Leroux: una Memorial Cup difficile da aspettarsi a Saginaw
NEXT Toni Kroos si ritirerà dopo Euro 2024 – rts.ch