Questo sabato Lavelanet accoglie la partenza della 4a tappa della Ronde de l’Isard

Questo sabato Lavelanet accoglie la partenza della 4a tappa della Ronde de l’Isard
Questo sabato Lavelanet accoglie la partenza della 4a tappa della Ronde de l’Isard
-

l’essenziale
Allo scoccare di mezzogiorno, dopo i vari consueti controlli e preparativi sull’Esplanade, i corridori, raggruppati nei pressi della scuola Georges-Sand, avenue du Docteur Bernadac, prenderanno la partenza fittizia fino all’uscita Lavelanet.

Questo sabato, tutti gli appassionati della piccola regina, e sono tanti, vivranno per una mattinata a Lavelanet un evento epocale con la partenza della quarta tappa della 46a edizione della Ronde de l’Isard, una delle tre eventi sul palco principale riservati a club e squadre professionistiche continentali.

Allo scoccare di mezzogiorno, dopo i vari consueti controlli e preparativi sull’Esplanade, i corridori, raggruppati nei pressi della scuola Georges-Sand, avenue du Docteur Bernadac, prenderanno la partenza fittizia fino all’uscita Lavelanet, per raggiungere l’arrivo alle l’altopiano della Beille, 122,3 chilometri più avanti.

Dopo aver attraversato l’Aiguillon, La Bastide-sur-l’Hers, Chalabre, Col des Tougnets, Puivert, il gruppo ritornerà al Pays d’Olmes passando per Bélesta, poi il Col de la Croix-des-Morts, l’altopiano di Sault… Ricordiamo che questa tappa, prevista lo scorso anno a settembre, non ha potuto svolgersi, essendo la Ronde de l’Isard annullata a causa della Coppa del Mondo di rugby e della polizia che ha mobilitato.

Questa volta il via avverrà, come un giorno di maggio 2017, con la maglia gialla sulle spalle di un certo Pavel Sivakov, vincitore della finale, oggi compagno di squadra di lusso di un certo Tadej Pogacar.

-

PREV Papin si conferma rivoluzione in casa OM
NEXT Stade Toulousain: “I giocatori sono molto aperti con le persone!” I vincitori della Coppa dei Campioni nel centro di Tolosa con il trofeo