Zanzara tigre a Monaco: come proteggersi?

Zanzara tigre a Monaco: come proteggersi?
Zanzara tigre a Monaco: come proteggersi?
-

La zanzara tigre è riconoscibile dalle strisce bianche e nere sul suo corpo.

Arrivata a Mentone nel 2004, la zanzara tigre ha già colonizzato l’intero dipartimento e il Principato di Monaco, diffondendo i rischi epidemici che ne derivano (dengue, chikungunya, zika). Per proteggersi adeguatamente, il governo del Principe ha istituito un sistema di sorveglianza delle zanzare. Il suo scopo è determinare se si tratta di portatori di virus e, se rilevati, attivare un intervento mirato.

Annuncio

A causa dei numerosi casi di dengue avvenuti nella regione PACA, la situazione preoccupa le autorità monegasche. Il Dipartimento degli Affari Sociali e della Sanità ha quindi deciso di utilizzare diversi strumenti per il campionamento delle zanzare in zone strategiche del Principato. I campioni verranno raccolti e analizzati una volta alla settimana per garantire l’assenza di virus.

Buone pratiche per evitare il contagio

Attraverso un comunicato stampa, il Principato invita i malati a prendere tutte le precauzioni necessarie “ utilizzare repellenti per zanzare, zanzariere o insetticidi e, se necessario, effettuare trattamenti larvicidi e adulticidi all’interno della propria abitazione. ».

Se compaiono i sintomi della febbre dengue, cioè febbre alta spesso accompagnata da mal di testa, nausea e vomito, è fortemente consigliato consultare un medico. Solo lui potrà effettuare il test rapido di orientamento diagnostico (TROD).

Ricordiamo che la dengue è una malattia soggetta a denuncia. Gli operatori sanitari devono informare la Direzione d’Azione Sanitaria in caso di diagnosi per prevenire la trasmissione che avviene attraverso la puntura di una zanzara portatrice del suddetto virus.

-

PREV Un rischio di cancro alle ovaie moltiplicato per 4: le donne con endometriosi in prima linea, secondo uno studio
NEXT “il sistema telefonico del servizio info Tabac costituisce un aiuto efficace”