LOTTA ALLA POLIO – Prosegue la campagna vaccinale

-

Prevenzione. Si prevede che i bambini sotto i quindici anni riceveranno il vaccino antipolio OPV a partire da oggi in tutto il Madagascar. Questa campagna di vaccinazione durerà fino al 17 maggio. La dottoressa Soa Kanto Domoina Rakotonoely ieri ha sottolineato l’importanza del vaccino antipolio. Secondo lui, se una persona rifiuta di farsi vaccinare, corre un rischio molto elevato di contrarre la malattia e successivamente di trasmetterla ad altre persone. Finché un singolo individuo rimane infetto, persiste il rischio di contrarre la poliomielite. Pertanto, una copertura vaccinale completa aiuta a prevenire questa malattia grave e contagiosa.

L’ondata di vaccinazioni organizzata dallo Stato malgascio attraverso il Ministero della Sanità Pubblica è completamente gratuita. I vaccini verranno somministrati per via orale ai bambini sotto i 15 anni di età. Una sessione di sensibilizzazione guidata dai mobilitatori si è già svolta pochi giorni prima dell’inizio della campagna.

Ricordiamo che la poliomielite è una malattia molto grave che si manifesta in tre fasi: incubazione, invasione preparativa e fase paralitica. Durante la fase di incubazione, la persona infetta può mostrare segni come meningite, febbre, vomito, mal di stomaco e diarrea pochi giorni dopo aver contratto il virus. Durante la fase preparatoria dell’invasione, che dura dalle 24 alle 72 ore, il malato può presentare febbre alta compresa tra 39 e 40°C, dolori muscolari diffusi, mal di schiena, perdita di appetito, stitichezza e ritenzione urinaria. La terza fase, la fase paralitica, è caratterizzata da paralisi flaccida asimmetrica e atrofia muscolare.

La progressione della poliomielite è molto rapida. “Questa malattia è causata da un virus chiamato poliovirus, classificato nella famiglia dei picornavirus e nel genere enterovirus. Esistono tre tipi di poliovirus: tipo 1, tipo 2 e tipo 3. La trasmissione del virus avviene attraverso il contatto umano, inclusa acqua contaminata, feci, saliva, ecc. “, ha spiegato la dottoressa Soa Kanto Domoina Rakotonoely.

Grazie Ida

-

PREV La minaccia dell’influenza aviaria H5N1 cresce e le autorità sanitarie pubbliche tardano ad intervenire
NEXT Nanopori d’oro per svelare i segreti dei materiali high-tech