Pesca, nettarina, brugnon: vantaggi e differenze…

Pesca, nettarina, brugnon: vantaggi e differenze…
Pesca, nettarina, brugnon: vantaggi e differenze…
-

Il Prunus persica offre quindi quantità di varietà di pesche: quelle stesse, caratterizzate dalla polpa succosa, gialla o bianca, e dalla buccia lanuginosa. Ma anche nettarine e nettarine, quasi gemelle dall’esterno: entrambe hanno la polpa molto liscia, rossa con bordi giallo-bianchi. Per distinguerle, spesso è necessario raggiungere il nocciolo: viene detto “libero”, per la nettarina, perché si libera facilmente dalla polpa. Quello del brugnon è “aderente”: “si attacca” alla polpa del frutto e quindi si separa da esso meno facilmente.

Benefici vitaminici

I tre frutti si caratterizzano per la loro ricchezza:

in acqua: circa 87 g per 100 g. Sono quindi molto idratanti; in vitamina C, potente antiossidante ed essenziale per il buon funzionamento del nostro organismo, con un quantitativo leggermente superiore per la pesca: 6,6 mg per 100 g contro 5,4 per nettarine e brugnon, anche in vitamina E; efficace nel proteggere le cellule dallo stress ossidativo (1,27 mg/100g per la pesca rispetto a 0,77 mg/100g, per brugnon e nettarina) in potassio che contribuisce al corretto funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento della normale pressione sanguigna (215 mg/100 g rispetto a 201); ). L’apporto di fibre risulta invece essere più o meno lo stesso: tra 1,6 e 1,7 mg per 100 g

Ovviamente puoi mangiarli crudi per beneficiare dei loro benefici vitaminici, ad esempio con yogurt o ricotta. Oppure cotti, al forno o in padella.

Vitiligine: stop alle idee preconcette

-

NEXT Crack e cocaina stanno esplodendo in Svizzera e questo si spiega