Alcuni antibiotici disponibili senza prescrizione medica: cosa devi sapere!

-

Dal 19 giugno alcuni antibiotici possono essere venduti in farmacia senza prescrizione medica. Questa misura mira a migliorare l’accesso alle cure in un contesto di desertificazione medico. Ma garantendo un uso appropriato degli antibiotici.

In alcune regioni francesi, infatti, sta diventando molto difficile trovare un medico. Così, il governo voleva allentare le regole per la dispensazione degli antibiotici. Ciò dovrebbe anche alleviare la congestione negli studi medici.

Tuttavia, questo nuovo regolamento è accompagnato da condizioni rigorose per evitare abusi e garantire che gli antibiotici siano utilizzati correttamente. Decifichiamo insieme queste nuove procedure messe in atto e come si applicheranno a te.

Pexels @Artem Podrez

Quali sono le condizioni per ottenere antibiotici senza prescrizione medica?

Per ottenere antibiotici senza prescrizione medica, i pazienti devono sottoporsi ad un test di orientamento diagnostico rapido (TROD) effettuato dal farmacista. Questo test aiuta a confermare l’origine batterica dell’infezione.

I farmacisti seguiranno due corsi di formazione specifici e si registreranno presso l’Azienda sanitaria regionale per effettuare questi test. Ma anche per somministrare antibiotici. Inoltre, loro informerà i medici curanti dei pazienti tramite messaggistica sanitaria sicura.

Quali sono le reazioni degli operatori sanitari?

Questa riforma ha suscitato reazioni contrastanti tra gli operatori sanitari. Molti farmacisti vedono questa come un’opportunità per farlo contribuire maggiormente alla cura del paziente. Per loro, questa iniziativa potrebbe ridurre i tempi di attesa dai medici e facilitare l’accesso alle cure, in particolare nelle zone rurali.

Alcuni medici esprimono però delle riserve, temendo che questa nuova pratica possa portare ad errori diagnostici. Loro avvisare del rischio di un uso inappropriato degli antibiotici. Secondo l’assicurazione sanitaria l’uso abusivo o scorretto di antibiotici favorisce la comparsa di batteri resistenti.

La consegna di antibiotici senza prescrizione segna una svolta nella gestione sanitaria in Francia. Questa riforma mira a migliorare l’accesso alle cure in un contesto di desertificazione medica garantendo al tempo stesso un uso responsabile degli antibiotici.

Il loro ruolo rafforzato nel percorso di cura, questa responsabilità deve essere regolamentata… E tu, sei favorevole o contrario a questa riforma?

-

PREV Lotta contro l’AIDS in Seine-et-Marne: “le nostre azioni sarebbero gravemente compromesse se passasse la RN”
NEXT Crack e cocaina stanno esplodendo in Svizzera e questo si spiega