Salute. Perché gli uomini sono meno colpiti dall’osteoporosi rispetto alle donne?

Salute. Perché gli uomini sono meno colpiti dall’osteoporosi rispetto alle donne?
Salute. Perché gli uomini sono meno colpiti dall’osteoporosi rispetto alle donne?
-

L’osteoporosi si manifesta con una degradazione della microarchitettura del tessuto osseo e porta ad una riduzione della massa ossea. Al punto da generare un elevato rischio di frattura, che aumenta con l’età.

La malattia si rivela particolarmente subdola poiché in genere non compaiono sintomi prima della prima frattura! Che colpisce più spesso le vertebre, il polso e l’anca.

Non è solo una malattia femminile

In un Paese come la Francia, il 5,5% della popolazione generale è colpita da una frattura osteoporotica. La maggioranza sono donne, il che potrebbe far pensare che si tratti di una malattia “femminile”. Impostore !

In un rapporto del 2013, ilFondazione Internazionale per l’Osteoporosi (IOF) ha stimato a 5,5 milioni il numero di uomini affetti da osteoporosi nell’Unione Europea. E da specificare che se effettivamente un terzo delle fratture dell’anca si verificano negli uomini, esse sono associate a una mortalità più elevata rispetto alle donne.

Architettura ossea ed estrogeni coinvolti

Resta il fatto che questa differenza di incidenza tra i sessi è legata a due fattori principali:

  • Ossa diverse: se la densità ossea degli uomini è equivalente a quella delle donne, “le ossa dei primi sono più larghe e hanno una microarchitettura diversa”, nota Inserm;
  • Coinvolti gli estrogeni: ovviamente il rimodellamento osseo dipende da fattori genetici. Ma è anche controllato da ormoni come gli estrogeni. Questi tendono a rallentare la degradazione ossea. Tuttavia, al momento della menopausa, i livelli di estrogeni nelle donne crollano, provocando un’accelerazione della perdita ossea nei 5-10 anni successivi. Gli uomini non sperimentano questa caduta improvvisa. “La loro massa ossea diminuisce quindi più lentamente nel tempo, e più tardi rispetto a quella delle donne”, continua Inserm.

Prevenzione difficile

Al di sopra dei cinquant’anni, qualsiasi frattura conseguente a una caduta dall’alto dovrebbe suggerire l’osteoporosi. Allo stesso modo, se noti una perdita di altezza superiore a 4 cm, parla con il tuo medico. Potrebbe trattarsi di un collasso vertebrale passato inosservato…

Fonti: IOF, Opuscolo dal titolo Osteoporosis in men – Inserm, 10 ottobre 2023

-

NEXT Crack e cocaina stanno esplodendo in Svizzera e questo si spiega