L’OMS annuncia una recrudescenza del colera in diverse regioni

L’OMS annuncia una recrudescenza del colera in diverse regioni
L’OMS annuncia una recrudescenza del colera in diverse regioni
-

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato una recrudescenza dei casi di colera in diverse regioni del mondo, con quasi 195.000 casi e oltre 1.900 decessi segnalati in 24 paesi dall’inizio di quest’anno.

Lo rivela un comunicato stampa datato giovedì 20 giugno 2024.

L’OMS ha annunciato che la regione del Mediterraneo orientale ha segnalato il maggior numero di casi, seguita dalla regione africana, dalla regione delle Americhe, dalla regione del Sud-est asiatico e dalla regione europea.

L’OMS, nel comunicato, ha inoltre rivelato che non è stato segnalato alcun caso nella regione occidentale.

L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha dichiarato di aver esaurito le sue scorte globali di vaccini orali contro il colera (OCV) a marzo, ma è riuscita a superare “l’obiettivo di emergenza di cinque milioni di dosi all’inizio di giugno per la prima volta nel 2024”.

Tuttavia, l’offerta di vaccini non corrisponde alla domanda.

L’organizzazione ha riferito che da gennaio dello scorso anno, 16 paesi hanno richiesto 92 milioni di dosi di OCV, quasi il doppio dei 49 milioni prodotti in quel periodo.

L’OMS, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF) e altri partner stanno lavorando insieme per utilizzare le risorse per trovare soluzioni a lungo termine al colera.

Giovedì l’organizzazione ha anche annunciato che il Ciad è riuscito a debellare la “malattia del sonno” come problema di salute pubblica.

Anche il direttore generale dell’OMS Tedros Ghebreyesus si è congratulato con il governo e il popolo del Ciad per aver sradicato la forma gambiana di tripanosomiasi umana africana (nota anche come malattia del sonno).

Mi congratulo con il governo e il popolo del Ciad per questo risultato.

“È bello vedere il Ciad unirsi al crescente gruppo di paesi che hanno eliminato almeno una malattia tropicale trascurata (NTD). “, ha dichiarato.

Trova le ultime notizie sul nostro account Tiktok.

-

PREV Impennata di pertosse in Francia: ecco la situazione nel Grand Est
NEXT La caffeina potrebbe essere efficace nel ridurre il rischio di malattia di Alzheimer (studio)