Sconcertamenti sull’orzo invernale: focus sulle misure preventive per la prossima campagna

Sconcertamenti sull’orzo invernale: focus sulle misure preventive per la prossima campagna
Sconcertamenti sull’orzo invernale: focus sulle misure preventive per la prossima campagna
-

Contaminazione al momento della fioritura con grani senza sintomi visivi

Il riconoscimento della fuliggine sciolta sull’orzo (Ustilago nuda) è facile: i sintomi sulle piante colpite compaiono solo dalla direzione. Il fungo sostituisce il rivestimento del seme con una massa di spore nerastre. Le orecchie colpite possono trovarsi in focolai o su orecchie isolate. Queste spighe sono spesso sterili e dopo la disseminazione delle spore rimane solo il rachide, da qui il nome oscenità sciolta.

L’unica via di infezione è attraverso il seme. Non vi è alcuna contaminazione da parte del suolo o degli strumenti di raccolta.

L’uso di sementi contaminate e non trattate è l’unica fonte di contaminazione. I semi colpiti non presentano sintomi visivi. Il fungo ha infettato l’embrione, ma non provoca sintomi sul seme o prima della raccolta.

In generale, un basso impatto sulla resa e nessun problema di tossicità

Ogni spiga di fuliggine è sterile e non produce semi. La perdita di rendimento è quindi proporzionale al numero di spighe colpite. In generale, il numero di spighe raggiunte è di pochi punti percentuali (dall’1 al 5%), ovvero un impatto molto limitato sulla resa. A volte, se il trattamento delle sementi non è stato adeguato, le perdite possono essere maggiori (20-30%).

Il carbone sfuso non è tossico: l’appezzamento può essere raccolto e utilizzato in diversi punti vendita.

In definitiva, nella maggior parte dei casi, l’impatto sulle prestazioni è minimo. L’unico vincolo significativo risiede nel caso in cui il raccolto degli appezzamenti interessati sia destinato ad essere utilizzato come semente per le campagne successive. Dovrai stare attento al trattamento delle sementi utilizzato.

Una trama a carbone: quali precauzioni adottare per la prossima campagna?

Se un appezzamento con spighe di fuliggine è destinato alla semina (o appezzamenti vicini), è necessario prestare attenzione a utilizzare un trattamento efficace delle sementi o scegliere un appezzamento non infestato.

In effetti, esistono trattamenti per le sementi per sradicare completamente la fuliggine sui semi contaminati. Questo è il caso di Celest Orge Net e Raxil Star. Il tebuconazolo fornisce un’efficacia totale nel distruggere il fungo presente negli embrioni del seme e nel gestire la resistenza del materiale sciolto all’SHDI. Premis, consigliato in caso di utilizzo del prodotto Systiva, garantisce un’ottima efficacia (figura 1).

Altri trattamenti sulle sementi forniscono una buona efficacia, ma non è totale. Questo è il motivo per cui, ad esempio, le parcelle trattate con Vibrance Gold possono ancora avere qualche orecchio storto in direzione.

Vedi l’articolo completo: Foschia sciolta osservata sulle spighe d’orzo invernali nel 2024 in Bretagna | ARVALIS

vedi di più: consulta la scheda degli incidenti Orzo sporco sciolto

-

NEXT risorse ma anche punti di vigilanza