Québec | Aumento significativo dei casi di pertosse nelle ultime settimane

Québec | Aumento significativo dei casi di pertosse nelle ultime settimane
Québec | Aumento significativo dei casi di pertosse nelle ultime settimane
-

(Montreal) Dall’inizio del 2024 sono stati segnalati più di 900 casi di pertosse in tutto il Quebec, inclusi circa 200 casi nelle ultime settimane. Le regioni Estrie e Chaudière-Appalaches sono di gran lunga le più colpite.


Inserito alle 16:35

Katrine Desautels

La stampa canadese

La pertosse è una malattia altamente contagiosa i cui sintomi principali sono forti attacchi di tosse, febbricola, naso che cola e arrossamento degli occhi accompagnato da lacrimazione.

Le infezioni alle orecchie e la polmonite sono possibili complicazioni della pertosse e i rischi sono più comuni nei bambini di età inferiore a un anno. Al 30 aprile, in Quebec si sono verificati 19 casi confermati e tre casi probabili in bambini di età inferiore a un anno.

Sul sito del governo del Quebec si specifica che i bambini sotto i 3 mesi soffrono delle complicazioni più gravi. Rappresentano quasi la metà dei ricoveri e la maggioranza dei ricoveri in terapia intensiva e la quasi totalità dei decessi dovuti a pertosse (le morti, però, restano rare).

In una e-mail inviata alla stampa canadese, il Ministero della Salute ha indicato che la pertosse è una malattia endemica ciclica che registra picchi di attività ogni due-cinque anni. L’ultimo picco di attività in Quebec risale al 2019, quando furono dichiarati 1.269 casi.

Le misure sanitarie legate alla pandemia di Covid-19 hanno avuto l’effetto di ridurre significativamente l’incidenza della pertosse tra il 2020 e il 2021. L’abolizione delle restrizioni nel 2022 ha incoraggiato i contatti sociali. Il Ministero prevede quindi una recrudescenza della malattia.

Nelle regioni Chaudière-Appalaches ed Estrie, i tassi di incidenza sono in eccesso rispetto allo stesso periodo del 2023 e agli anni pre-pandemia.

Dall’inizio del 2024, in Estrie sono stati dichiarati 469 casi, inclusi 53 casi nelle prime due settimane di maggio. Per la regione Chaudière-Appalaches, dall’inizio dell’anno sono stati dichiarati 182 casi, di cui 84 ​​dal 28 aprile all’11 maggio.

Montérégie ha registrato 50 casi dall’inizio dell’anno; i Laurenziani 41 casi; Bas-Saint-Laurent 42 casi; Capitale-Nationale 43 casi e Lanaudière 20 casi. Tutte queste regioni hanno registrato una decina di nuovi casi in 14 giorni all’inizio di maggio.

La vaccinazione è il modo migliore per proteggersi dalla pertosse, afferma il governo provinciale. Il vaccino contro la pertosse può essere somministrato a partire dai 2 mesi di età ed è un vaccino combinato.

Anche le donne incinte possono ricevere il vaccino. I bambini sotto i 3 mesi di età sono più vulnerabili alle gravi infezioni da pertosse e sono molto meno vulnerabili se la madre è stata vaccinata durante la gravidanza.

Secondo il governo canadese, la copertura vaccinale contro la pertosse dovrebbe raggiungere il 95% per stabilire l’immunità di gregge. Nel 2021, in Quebec, la copertura vaccinale tra la popolazione di età pari o inferiore a 2 anni è stata dell’89%, secondo i dati più recenti dell’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica del Quebec (INSPQ).

Per il momento il Ministero della Salute non prevede di effettuare una campagna di vaccinazione su larga scala contro la pertosse nelle scuole.

I contenuti sanitari della stampa canadese ricevono finanziamenti attraverso una partnership con la Canadian Medical Association. La Stampa Canadese è l’unica responsabile delle scelte editoriali.

-

NEXT risorse ma anche punti di vigilanza