“Senza Tramadol non riesco più a calmarmi”: prescritto troppo facilmente, questo antidolorifico, lungi dall’essere innocuo, crea dipendenza in molti belgi

“Senza Tramadol non riesco più a calmarmi”: prescritto troppo facilmente, questo antidolorifico, lungi dall’essere innocuo, crea dipendenza in molti belgi
“Senza Tramadol non riesco più a calmarmi”: prescritto troppo facilmente, questo antidolorifico, lungi dall’essere innocuo, crea dipendenza in molti belgi
-

“Lo prescriviamo come una caramella. Ho avuto un grave infortunio muscolare e mi è stato prescritto senza spiegazioni. Al primo utilizzo mi sentivo come se fossi stato drogato, non sentivo più nulla quindi ho continuato a prenderlo. Oggi ho diversi problemi di salute e non posso più farne a meno per dormire o calmarmi”.

Un papà dà Tramadol al suo bambino “per alleviare le coliche”: Quentin è condannato per averlo quasi ucciso

Il tramadolo è un farmaco oppioide che crea dipendenza, ampiamente utilizzato in Belgio per alleviare il dolore acuto o cronico e spesso utilizzato quando il paracetamolo o gli antinfiammatori non sono sufficienti. Ma come Anna (nome di fantasia), molti belgi sono dipendenti da questa molecola, troppo spesso prescritta e percepita come una medicina innocua, cosa che non è assolutamente.

gabbiano

La professione medica deve pensarci un po’ di più prima di somministrarlo”.

Oltre al rischio di arresto respiratorio, infatti, l’assunzione di tramadolo espone i pazienti a numerosi effetti avversi come nausea, vomito e stitichezza, effetti lievi ma frequenti. Anche sonnolenza, vertigini e abbassamento della pressione sanguigna possono causare cadute o incidenti, per non parlare del rischio di convulsioni, ipoglicemia e problemi cardiaci (effetti più rari ma gravi).

Possono verificarsi anche effetti indesiderati a livello psicologico, con cambiamenti dell’umore, il più delle volte dell’ordine dell’euforia, nonché una riduzione della capacità cerebrale.

“Ci sono prescrizioni troppo rapide e generano dipendenze”: ecco gli insegnamenti della Top 10 dei farmaci più venduti in farmacia

“Lungi dall’essere una caramella”…

“Stiamo iniziando ad avere avvertimenti su questa droga che viene utilizzata sempre più come l’eroina, vale a dire che le persone si sparano ad alte dosi per l’effetto euforico e ansiolitico che provocasottolinea il dottor Orban, medico di medicina generale a Bruxelles, il quale fa riferimento in particolare al fatto che in Francia, dove la molecola rappresenta la principale causa di mortalità da oppioidi, l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali ha chiesto ai produttori di ridurre il numero di compresse per scatola in per limitare la dipendenza. Siamo di fronte ad un abuso che sta diventando piuttosto grave, quindi penso che la professione medica debba riflettere un po’ di più prima di somministrarlo. È un oppioide che è stato fortemente promosso e ora è eccessivamente prescritto. È frequente che i pazienti lascino il pronto soccorso con scatole di tramadolo che non sempre sono adatte alle loro esigenze”.

Aumenta l’uso della morfina in Belgio: “Nelle donne provoca perdita di libido, negli uomini impotenza e formazione del seno”

gabbiano

Quando si lascia l’ospedale, può essere somministrato automaticamente anche se non è sempre necessario.

Questa forma di banalizzazione delle prescrizioni è osservata sul campo da Hervé Mees, farmacista di Rssaisix nell’Hainaut e presidente dell’Unione farmaceutica dell’Hainaut occidentale e centrale (UPHOC). “Abbiamo notato che viene prescritto troppo rapidamentesottolinea. Quando si lascia l’ospedale, può essere somministrato automaticamente anche se non è sempre necessario. Non è un antidolorifico innocente, ha gravi effetti collaterali e capita che ne diventiamo rapidamente dipendenti, questa prescrizione eccessiva può quindi sollevare anche interrogativi, soprattutto in termini di monitoraggio della prescrizione delle dosi.”.

Nella top 10 dei farmaci più venduti nel 2023 per numero di scatole consegnate e secondo Inami non sorprende trovare questo antidolorifico in quinta posizione. Per evitare un consumo eccessivo di tramadolo, recentemente è stato addirittura chiesto ai produttori di ridurre il numero di compresse per confezione.

Ogni giorno questa malattia uccide 10.000 persone in Europa

“È un vero e proprio derivato della morfina che non può essere prescritto come una caramella. Per me non è un trattamento molto efficace in termini di analgesia.spiega Thomas Orban. Come per ogni droga esiste un fenomeno di dipendenza: sono quindi necessarie sempre più dosi per sentirne gli effetti. Qui, durante le mie consultazioni, mi trovo spesso di fronte a pazienti dipendenti, anche per questo motivo lancerò presto delle consulenze focalizzate sulle dipendenze da droghe, perché non è solo il tramadolo a rappresentare un problema. C’è quindi una reale riflessione da fare sul modo di prescriverlo e sul modo in cui comunichiamo con i pazienti e gli operatori sanitari”.

-

PREV HAS suggerisce di vaccinare le donne incinte o di curare i neonati
NEXT Novità: un portapillole intelligente