Puntura di zecca: come reagire se morsi

Puntura di zecca: come reagire se morsi
Puntura di zecca: come reagire se morsi
-

Non è più una sorpresa: le zecche portatrici della malattia di Lyme sono presenti in Quebec, dove ogni anno guadagnano terreno a causa del riscaldamento globale .

Ma come dobbiamo reagire in caso di puntura di zecca? Ecco sei passaggi da eseguire per rimuovere il virus prima che possa trasmettere la malattia.

Morso di zecca: cosa fare

1-Niente panico: una puntura di zecca “non è la fine del mondo” quando viene rilevata rapidamente, secondo Carl Dubois, vicepresidente dell’associazione della malattia di Lyme in Quebec (AMLQ).

La zecca deve rimanere nel corpo dalle 24 alle 36 ore per trasmettere i batteri, se i batteri sono presenti.

2-Utilizzando una pinzetta appuntita, sia una pinzetta per sopracciglia che una pinzetta per zecche appositamente progettate per questo scopo, rimuovere delicatamente la zecca, facendo attenzione a non lasciare la testa nella pelle. Evita di premere sul suo corpo durante il processo.

3-Esercitare una trazione delicata, costante e perpendicolare, finché la zecca non si lascia andare. Alcuni consigliano di eseguire un movimento di rotazione a cavatappi.

4-Controllare che nessuna parte della zecca rimanga nella ferita.

5-Disinfetta la ferita e lavati le mani con acqua e sapone.

6-Conservare la zecca in un contenitore impermeabile nel frigorifero, che si tratti di una busta Ziploc o di un contenitore vuoto per pillole, per poterla testare in laboratorio nel caso in cui i sintomi compaiano nelle settimane o addirittura nei mesi a venire.

Suggerimenti per evitare di essere morsi da una zecca

Per evitare di essere morsi da una zecca mentre sei in mezzo alla natura, ecco alcuni suggerimenti che puoi seguire:

1-Indossare abiti lunghi e repellente per zanzare per ridurre il rischio di essere punti da un insetto.

2-Evita l’erba alta quando cammini e rimani su sentieri sgombrati

3-Quando cammini nell’erba alta o in una zona dove la natura è più fitta, infila i pantaloni nei calzini per impedire agli insetti di accedere ai polpacci.

4-Indossa abiti di colore chiaro per rendere le zecche più visibili.

5-Quando torni a casa dopo una giornata fuori, esaminati dalla testa ai piedi, prestando attenzione dietro le orecchie, sulla testa e sulle gambe. Chiedi a una persona cara di ispezionare le aree meno visibili, come la schiena.

6-Se avverti i sintomi della malattia di Lyme dopo aver rimosso una zecca, assicurati di dirlo al tuo medico, per mettergli la pulce… nell’orecchio.

-

PREV Analoghi del GLP-1, verso una crisi della molecola miracolosa?
NEXT “I belgi sono sempre meno consapevoli dei pericoli dell’esposizione al sole”, avverte la Cancer Foundation